Volkswagen pick-up: con la rivoluzione elettrica un nuovo modello da lavoro e una citycar

Volkswagen pick-up: con la rivoluzione elettrica un nuovo modello da lavoro e una citycar

Nel grande piano di elettrificazione potrebbero arrivare sia un nuovo pick-up sia una nuova citycar entrambi elettrici

Volkswagen pick-up: con la rivoluzione elettrica un nuovo modello da lavoro e una citycar

Sono 19 miliardi di euro investiti fino al 2024 per arrivare a 75 modelli elettrici e altri 60 ibridi entro il 2029. È questo l’ambizioso obiettivo di Volkswagen che ha puntato sul rinnovamento di gamma a favore di veicoli ibridi ed elettrici. L’evoluta piattaforma MEB sarà quella più utilizzata per portare il colosso tedesco al vertice dei produttori di auto elettriche in tempi relativamente brevi visto che intanto la concorrenza continua ad aumentare.

Elettrico in salsa USA

Thomas Ulbrich, membro del consiglio di amministrazione di Volkswagen per la mobilità elettrica, ha rilasciato una interessante intervista dove fa luce su alcuni aspetti di questa “conversione” e ci fa intendere che potrebbero nascere alcune partnership. La prima potrebbe essere con l’americana Rivian, specializzata in pick-up elettrici) mentre noi sappiamo che già nel 2019 era stata siglato un accordo con Ford per l’utilizzo della piattaforma MEB ma di Ranger elettrici non se ne vedono all’orizzonte. Più probabile un Ford Ranger ibrido plug-in che possa essere convertito in una specie di Amarok ibrido per entrare nel numeroso gruppo dei 60 modelli Volkswagen ibridi previsti entro il 2029.

Anche una citycar

Attualmente l’elettrica più piccola di Volkswagen è la sua ID.3 ma sempre attraverso la piattaforma MEB, anticipa Ulbrich, si introdurrà a listino Volkswagen un’auto più piccola entro il 2024. Sembra proprio trattarsi della famigerata nuova ID.1 che prenderà l’eredità dalla Volkswagen e-UP!

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati