Emissioni auto: la differenza tra i protocolli NEDC e WLTP

Emissioni auto: la differenza tra i protocolli NEDC e WLTP

Da gennaio 2021 omologazioni UE solo col nuovo ciclo

Emissioni auto: la differenza tra i protocolli NEDC e WLTP

La lotta all’inquinamento è in primo piano nei nuovi regolamenti da rispettare per le case auto e, nell’ultimo periodo, è anche cambiato il protocollo per verificare le emissioni degli elementi inquinanti. Il ciclo NEDC (New European Driving Cycling) era stato introdotto nel 1992 ed ora è stato sostituito dal nuovo WLTP (Worldwide Harmonized Light Veichles), a partire dal settembre 2017.

Le differenze tra i due protocolli

Il ciclo WLTP permette una visione più realistica delle emissioni e del consumo di CO2, ma anche per quanto riguarda il consumo di carburante. Questo perché è caratterizzato da condizioni di prova più vicine alle condizioni di guida effettive, rispetto al precedente protocollo NEDC. Vediamo le differenze, in questa spiegazione con il supporto di Peugeot.

In particolare, il ciclo è passato da 20 a 30 minuti, su una distanza di oltre 23 chilometri percorsi (rispetto agli 11 km precedenti), così come la velocità media è salita da 34 a 46,5 km/h e quella massima da 120 a 131 km/h. Inoltre, la guida avviene per in quattro fasi per il 52% nei ciclo urbano e per il 48% in quello extra-urbano. Prima erano rispettivamente il 66 ed il 34 per cento.

I cambi di marcia ora sono determinati in base alle caratteristiche del veicolo, ma non fissi come precedentemente, così come le misurazioni ora sono effettuate a 23° C e poi a 14° C per le emissioni di CO2. Infine, per ottenere emissioni di CO2 più rappresentative, il nuovo protocollo di omologazione include sia l’equipaggiamento di serie che tutti gli optional del veicolo.

Il passaggio definitivo a gennaio 2021

Come dicevamo, la nuova procedura è entrata in vigore da settembre 2017 per le autovetture e da settembre 2018 per i veicoli commerciali leggeri. Il periodo di transizione è stato esteso fino a gennaio 2021, quando tutti i paesi UE dovranno fornire i dati secondo il ciclo WLTP.

I valori WLTP sono stati utilizzati in Finlandia dal 09/2018, in Portogallo dal 01/2019, in Francia dallo scorso primo marzo, mentre fino al prossimo dicembre in alcuni Paesi, tra cui l’Italia, avranno ancora l’NEDC. Poi, con l’arrivo del nuovo anno, la situazione sarà uniforme per tutti.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati