Kia continua a crescere sul mercato italiano avvicinando il 3% di quota

Kia continua a crescere sul mercato italiano avvicinando il 3% di quota

Risultato spinto dalla completezza della gamma

Kia continua a crescere sul mercato italiano avvicinando il 3% di quota

Gli automobilisti italiani premiano Kia così come confermato dai dati relativi alle immatricolazioni di auto nel nostro Paese nel mese di agosto 2020.

Kia Motors Italia, superando i 5.000 ordini, segna un nuovo record che proietta il marchio vicino al 3% di quota, per di più in un anno particolarmente difficile come quello che stiamo attraversando, con tutte le conseguenze della pandemia da Covid-19 che ben sappiamo.

Ampia varietà di motorizzazioni alla base del successo

Un risultato quello ottenuto sul mercato da Kia Motors Italia che è stato sottolineato con orgoglio da Nicola Massara, Sales & Producting Marketing Director di Kia Motors Italia, che ribadisce come a permettere la costante crescita di Kia in Italia sia essenzialmente la forza del prodotto, grazie ad un’ampia varietà di modelli in grado di soddisfare gusti ed esigenze differenti attraverso una gamma completa di motori elettrici, ibridi, benzina, diesel e GPL.

XCeed, Sorento e tutte le altre

Del resto negli ultimi tempi Kia ha lanciato diverse novità che ampliare la propria gamma di prodotti. Dal crossover sportivo XCeed, con una completa rosa di tipologie di alimentazioni, alla nuova Sorento con motorizzazione ibrida plug-in che arriverà sul mercato nel 2021. Senza dimenticare la Picanto, la Stonic, la Niro, la e-Soul, la Sportage, la Stinger e tutti gli altri modelli che contribuiscono al progressivo consolidamento del marchio Kia sul mercato italiano.

Scopri le Offerte



    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati