Una nuova alleanza tra General Motors e Honda per il Nord America

Una nuova alleanza tra General Motors e Honda per il Nord America

Riguarderà principalmente la condivisione di piattaforme, ambito ricerca, risorse e servizi interconnessi

Una nuova alleanza tra General Motors e Honda per il Nord America

General Motors e Honda hanno firmato un memorandum d’intesa non vincolante per creare un’alleanza automobilistica in Nord America. L’obiettivo è quello di riuscire a condividere, in un futuro neanche troppo lontano, piattaforme per i veicoli privati, soprattutto in ottica elettrificazione ma anche per ciò che riguarda i più classici veicoli a combustione interna. I lavori riguardo a questa partnership partiranno con i primi mesi del 2021 per poi avviare questa collaborazione già dal 2022, soprattutto per ciò che concerne gli aspetti più pratici.

Honda e GM, insieme per essere più produttivi ed efficienti

Le altre macro aree su cui si concentreranno le sinergie riguardano l’ambito acquisti e servizi interconnessi, senza dimenticare la ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie. L’obiettivo è quello di “accelerare i processi di innovazione, ridistribuendo in modo più vantaggioso il peso degli investimenti e delle risorse“. Entrambi i colossi si aspettano di ottenere grandi vantaggi economici da questa manovra, consentendo di raggiungere costi decisamente inferiori rispetto ad un processo di innovazione intrapreso singolarmente. La mole degli investimenti sarebbe così importante da poter raggiungere accordi vantaggiosi dai fornitori, oltre che dimezzare lo sforzo economico in ambito ricerca e sviluppo.

Le piattaforme dei veicoli elettrici, grosso scoglio per tutti i produttori in questa fase storica, sarebbero completamente condivise, attuando delle economie di scala di ingenti dimensioni, riducendo notevolmente il costo unitario di produzione. Nell’insieme degli elementi condivisi rientrerebbero anche lo sviluppo di nuovi sistemi di assistenza alla guida, elementi elettronici come infotainment, schermi e l’intero comparto elettrico delle vetture nonché la comunicazione tra veicoli e l’infrastruttura stradale che verrà. Sarebbero già sul piatto due nuovi progetti per realizzare due veicoli completamente autonomi, entro il 2025.

I due colossi dell’auto hanno già avuto importanti collaborazioni in passato e questo non può che tornare a loro vantaggio per rendere più fluido il processo di integrazione tra le due compagnie. Vi terremo aggiornati.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati