Volvo XC90 B5 2020, PROVA SU STRADA dell’ammiraglia ibrida [FOTO]

Poche modifiche estetiche, ma tante novità nel motore 2.000 turbo diesel mild-hybrid

La D5 è morta, lunga vita alla B5 D. Basta cambiare una sola lettera e l’apprezzatissima versione diesel dell’ammiraglia Volvo XC90 va, per così dire, in pensione. Certo, non è proprio corretto pensare che scompaia, quanto più che si evolva. Infatti, sul motore turbo diesel che equipaggia questa vettura ha fatto il suo debutto la tecnologia mild-hybrid, caratterizzata nella nomenclatura della casa svedese proprio dalla lettera “B”. Non un salto nel mondo ibrido come potrebbero essere i modelli Recharge, ma comunque un primo approccio che, secondo quanto affermato dalla casa, dovrebbe consentire di risparmiare fino al 15% di carburante.

Il design è stato vincente, per cui non si tocca

La nuova Volvo XC90 B5 2020 è un facelift del modello originale uscito ormai nel 2016 e questo, se vogliamo, può sorprendere, dato che sono ormai cinque anni che è in circolazione. Del resto stiamo parlando di una vettura di segmento premium che è stata capace di vendere ben 320.000 esemplari in un segmento che vedeva anche la presenza di avversari come l’Audi Q7, la BMW X5 e la Mercedes GLE. Non esattamente gli ultimi arrivati. Evidentemente, quindi, i tecnici scandinavi hanno pensato che la squadra vincente non doveva essere cambiata e alla fine non possiamo dar loro torto. La Volvo XC90 è bella da vedere, imponente con i suoi 4,95 metri di lunghezza e 1,93 metri di larghezza, comunque moderna e accattivante nonostante siano passati cinque anni dal lancio. Per notare le differenze bisogna mettere le due vetture una accanto all’altra: i tocchi maggiori li vediamo soprattutto sul fascione inferiore, dove è stata modernizzata la cornice della griglia e anche le prese d’aria laterali appaiono ora più slanciate. È stata leggermente modificata anche la griglia, mentre i gruppi ottici con la famosa forma a “Martello di Thor” sono rimasti invariati. La fiancata è rimasta praticamente identica, sia sul fascione che nella zona dei cristalli, ed anche il posteriore è stato confermato completamente. Sono stati anche introdotti dei nuovi colori e alcuni nuovi design per i cerchi in lega.

Poche novità nell’abitacolo, ma si lavora sulla versatilità

Anche l’abitacolo della Volvo XC90 B5 2020 non è cambiato molto, se non per alcuni dettagli. Uno, non indifferente, è l’arrivo finalmente di Android Auto sull’interfaccia dell’infotainment, che consente di visualizzare sul display da 9 pollici le app del proprio smartphone (prima era possibile farlo solamente con gli iPhone attraverso Apple CarPlay). In generale abbiamo sempre a che fare con un abitacolo del livello qualitativo che ci aspettiamo da un marchio come Volvo, quindi estremamente alto. Lo spazio è enorme, ma il design netto e moderno, così come il grande volante, non rende l’abitacolo opprimente. Basti pensare che le sellerie di base partono già dal rivestimento in pelle, che diventa la più morbida pelle Nappa con gli allestimenti più ricchi (volendo, però, debutta anche uno speciale tessuto misto lana, forse meno pregiato ma sicuramente più pratico da gestire). I sedili sono ora dotati del supporto lombare multi direzionale, particolarmente utile durante i lunghi viaggi. Il cambiamento più radicale è stato fatto per la configurazione dei posti, dato che ora si può spaziare da una variante da 4 posti (per massimizzare lo spazio a disposizione del singolo passeggero) fino ad una a 7 posti per le famiglie più numerose, con in più un’inedita variante a sei posti. Il passaggio all’ibrido non ha minimamente intaccato lo spazio disponibile a bordo, che parte da una base di 680 litri (ovviamente non con la configurazione da 7 posti, che però non era quella in prova) e può contare su numerosi vani al di sotto del piano.

Ecco il cambiamento: il motore

Tanto poco è cambiato nel design della Volvo XC90 B5 2020, quanto molto è stato invece fatto per quanto riguarda la meccanica. La B5, tra l’altro, fa parte ancora dell’offerta mild-hybrid per quanto riguarda l’elettrificazione del marchio svedese, quindi si tratta solamente di un primo passo in questo mondo. Il motore è un 2.000 turbodiesel a quattro cilindri, capace di una potenza massima di 235 Cv, a fronte di una coppia non indifferente di 480 Nm disponibile a partire da un regime di 1.750 giri al minuto. La sua velocità di punta è di 180 km/h, che può non sembrare moltissimo, ma ricordate che questo cuore deve essere capace di muovere una belva da oltre due tonnellate a vuoto. Il tutto è stato “ibridizzato” con un sistema brake-by-wire da 48 volt che si basa principalmente sul recupero dell’energia cinetica generata dalle frenate e dai rallentamenti della vettura. Questa potenza aggiuntiva viene immagazzinata e poi successivamente usata per aiutare il motore termico in fase di accelerazione, quando per forza di cose il consumo di carburante rischia di aumentare.

Prova su strada

Secondo i dati forniti dalla casa, questa Volvo XC90 B5 2020 sarebbe in grado di abbassare i consumi rispetto alla D5 fino al 15%. Il tutto, naturalmente, secondo le verifiche effettuate nel ciclo misto con lo standard WLTP, che dovrebbe essere molto più affidabile e vicino alla realtà di quello usato fino a qualche anno fa. Parliamo di un consumo di 6,4 litri/100 km, pari quindi a circa 15 km al litro. Ciò che ci ha più sorpreso però di questo enorme SUV è la facilità di guida. Rispetto alle avversarie tedesche, che puntano verso un approccio un po’ più sportivo e aggressivo, la XC90 B5 vira decisamente verso il comfort. È capace di accelerare e di dimostrarsi agile quando serve, grazie soprattutto alla sua coppia, ma è palese come il suo vero obiettivo sia il comfort, come dimostra anche la disponibilità delle sospensioni ad aria con ammortizzatori attivi tra gli optional. Il volante è decisamente molto leggero e pratico da usare. Inoltre, la vettura non ci ha mai trasmesso quella sensazione di essere a bordo di una “balena” della strada, come invece ci era capitato su altre vetture della stessa categoria. Nessuna oscillazione e comunque la sensazione di avere il controllo sui movimenti e sugli ingombri dell’auto. Una cosa che tornerà molto utile soprattutto in fase di parcheggio, anche se le numerose telecamere rendono quasi impossibile fare anche solo un “tocco” non desiderato. Il cambio automatico Geartronic è a dir poco impeccabile, con cambiate ragionate ed estremamente fluide. Non mancano naturalmente i dispositivi ADAS per la guida autonoma di livello 2, che Volvo aveva già iniziato a diffondere sui suoi nuovi modelli in tempi non sospetti. Del resto stiamo parlando della casa auto che viene universalmente riconosciuta come una delle più attente e preparate nel campo della sicurezza, per cui c’è una reputazione da mantenere. Oltre a quelli più “classici”, come il cruise control adattivo e la frenata di emergenza, sulla XC90 2020 hanno debuttato alcune novità. La prima è l’Oncoming Lane Mitigation, che si integra con il controllo attivo della corsia e il sensore dell’angolo cieco. In caso di cambio di corsia, infatti, se una vettura si sta avvicinando a noi ad una velocità che renderebbe possibile una collisione, il volante applica una piccola forza in senso opposto (comunque facilmente contrastabile e quindi non soverchiante) per avvisarci e impedirci di fare un incidente. Anche la tecnologia Cross Traffic Allert è stata raffinata: si tratta del sistema di avviso in caso una vettura, durante una nostra manovra, si stia avvicinando in senso opposto, così da permetterci di reagire. Questo sistema, particolarmente utile quando si sta uscendo da un parcheggio perpendicolare con una scarsa visibilità (nonostante la posizione di guida decisamente alta), ora integra anche la frenata di emergenza.

Quanto costa la Volvo XC90 B5 2020?

La Volvo XC90 B5 2020 integra il sistema mild-hybrid sin dal suo modello d’ingresso, che parte da un prezzo di 67.900 €.

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Interni di alta qualità. Bella da guidare nonostante le dimensioni. Capiente.Gli allestimenti non sono completi al 100% e portano quasi sempre ad aggiungere qualche optional extra.

Volvo XC90 B5 2020: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★★☆ 
Ripresa:★★★½☆ 
Cambio:★★★★☆ 
Frenata:★★★★☆ 
Sterzo:★★★★½ 
Tenuta di Strada:★★★★☆ 
Comfort:★★★★★ 
Posizione di guida:★★★★☆ 
Dotazione:★★★★★ 
Qualità/Prezzo:★★★★☆ 
Design:★★★★☆ 
Consumi:★★★★☆ 

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati