Lamborghini Aventador: tagliato il traguardo delle 10.000 unità prodotte

Nuovo record produttivo per la Casa di Sant'Agata Bolognese

Lamborghini Aventador: tagliato il traguardo delle 10.000 unità prodotte

Momento storico importante per Lamborghini con l’esemplare numero 10.000 della Aventador che è uscito dallo storico stabilimento di Sant’Agata Bolognese.

La vettura che segna questo step produttivo del modello V12 del Toro, lanciata sul mercato nove anni fa, è una Lamborghini Aventador SVJ Roadster di colore Grigio Acheso con livrea Rosso Mimir e interni Ad Personam in Rosso Alala e Nero, destinata al mercato thailandese. Traguardo quello dell’Aventador che arriva un paio di mesi dopo le 10.000 unità prodotte della Urus, soglia che il SUV del Toro ha raggiunto in circa due anni (giusto a sottolineare il peso della Urus in termini di volumi del marchio).

Il lancio della coupé V12 nel 2011

Il debutto della gamma Aventador è avvenuto nel 2011 con la versione coupé, la Lamborghini Aventador LP 700-4, caratterizzata dall’innovativa monoscocca in fibra di carbonio di tipo “integrale”, ovvero che riunisce in un’unica struttura la cellula-abitacolo, il pianale e il tetto della vettura. L’Aventador LP 700-4 monta un motore V12 da 700 CV abbinato al cambio robotizzato ISR. La supercar è dotata di iconiche porte che si aprono verso l’alto, ispirandosi alla leggendaria Countach.

Versioni Roadster e J

A fine 2012 la Casa emiliana ha presentato la versione Roadster dell’Aventador, con il tetto composto di due elementi e costruito interamente in fibra di carbonio. Nello stesso anno, al Salone di Ginevra, Lamborghini ha svelato la Aventador J, un’esclusivissima one-off “aperta”.

L’omaggio alla Miura e l’arrivo della più potente variante S da 740 CV

Nel 2016 Lamborghini presenta l’Aventador Miura Homage, una serie speciale da 50 esemplari che rende un tributo alla Miura nell’anno del suo 50° anniversario. Il 2016 è anche l’anno del lancio della Aventador S, versione più potente e performante con motore maggiorato di 40 CV che arriva a sviluppare 740 CV, abbinato a trazione integrale, sospensioni attive e impostazioni aerodinamiche.

La più estrema: l’Aventador SVJ

Nel 2018 fa il suo debutto la Lamborghini Aventador SVJ, sigla che sta per Superveloce Jota, versione caratterizzata da nuovi elementi di design orientati all’aerodinamica, realizzata in produzione limitata a 900 unità e capace di far registrare il record su pista per le auto di serie al Nurburgring. A seguirla arriva la SVJ 63, allestimento unico realizzato in sole 63 unità per rendere omaggio all’anno di nascita della Lamborghini: il 1963.

Nel 2019 è stato presentato l’esemplare unico di Aventador S by Skyler Grey, personalizzato dall’artista con le principali tecniche della street art che hanno dato vita a una carrozzeria in tipi stile pop e nei toni dell’arancio e giallo.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati