Peugeot 3008 2020 vs 2016: ecco cosa cambia col facelift del SUV

Peugeot 3008 2020 vs 2016: ecco cosa cambia col facelift del SUV

Una serie di novità che ammodernano la 3008, ora anche ibrida

Peugeot 3008 2020 vs 2016: ecco cosa cambia col facelift del SUV

Il miglioramento continuo e inarrestabile è uno dei mantra che fanno da bussola nell’attività di Peugeot, che il prossimo 26 settembre festeggia il suo 210° anniversario. Un esempio di concreto di ciò è rappresentato dalla Peugeot 3008, il SUV del Leone diventato in breve tempo un “best-seller” del marchio francese, grazie all’apprezzamento degli automobilisti e al conseguente successo sul mercato ottenuto dal 2009, anno del debutto del modello, ad oggi, tanto in Italia quanto a livello globale.

Seconda generazione della 3008, ottima base di partenza

Lo step evolutivo più recente della Peugeot 3008 è rappresentato dal recente restyling della seconda generazione. Un aggiornamento che ha alzato l’asticella del livello di tecnologia presente a bordo, ha ammodernato lo stile e introdotto l’elettrificazione, il tutto facendo leva su una ricetta complessiva, dal design alla meccanica, di grande successo, come quella della seconda generazione di 3008 lanciata nel 2016.

Nuovo sguardo per il SUV best-seller del Leone

Con una base solida e di grande qualità come la Peugeot 3008 di seconda generazione, il lavoro di ammodernamento degli uomini del Leone è stato più semplice. Ma cosa cambia tra il modello lanciato quattro anni fa e il restyling appena svelato? Innanzitutto il design esterno, in particolar modo quello dell’anteriore che si è fatto più grintoso per via delle luci diurne a LED sottili che si estendono sulla parte inferiore del paraurti. Il facelift porta poi i nuovi gruppi ottici “ad artiglio”. Sul frontale la griglia con i pixel si è allargata ed è ora priva di cornice, così come sono cresciute anche le prese d’aria.

Rispetto al precedente modello con classici fendinebbia presenti nei paraurti, la Peugeot 3008 2021 propone la nuova “Modalità Antinebbia”, funzione che prevede i fendinebbia integrati nei proiettori Full LED.

Abitacolo arricchito dal display touch da 10 pollici

L’evoluzione della Peugeot 3008 continua anche all’interno, pur confermando la classica impostazione del modello già sul mercato con l’apprezzato ed innovativo i-Cockpit. Dentro il SUV del Leone una delle novità riguarda lo schermo touch al centro della plancia dedicato all’infotainment, con la possibilità di avere il display da 10 pollici in alternativa a quello da 8 pollici. Mentre per i passeggeri posteriori sono a disposizione due nuove prese USB per ricaricare i propri dispositivi, un ulteriore aggiornamento riguarda il selettore della modalità di guida, figlio delle novità relative all’introduzione delle motorizzazioni elettrificate. In aggiunta alle precedenti impostazioni Normal, Eco e Sport, la versione ibrida plug-in della Peugeot 3008 propone anche i setup: 100% Elettrica, Ibrida, Sport e 4WD.

La personalizzazione passa dai tre Pack, uno per allestimento

Se la Peugeot 3008 di seconda generazione offre un ampia libertà nello scegliere gli optional per personalizzare il SUV, il nuovo restyling introduce invece tre pacchetti dedicati ad arricchire i tre allestimenti previsti dalla nuova gamma. Si tratta di Active Pack, Allure Pack e GT Pack che aggiungono diversi optional alle rispettive versioni (Active, Allure e GT) della nuova 3008.

Gli ADAS si arricchiscono col Lane Positioning Assist

Anche la dotazione dei sistemi di sicurezza a assistenza alla guida hanno fatto un passo in avanti, nonostante la 3008 di seconda generazione possa contare su Adas moderni, completi e avanzati. Alle tecnologie di frenata d’emergenza automatica, cruise control adattivo con Stop&Go e Night Vision, la nuova Peugeot 3008 aggiunge il Lane Positioning Assist, sistema che aiuta la vettura di mantenere il centro della carreggiata durante la marcia.

Motori: il PureTech 180 è ora Euro 6d-Temp, le due varianti ibride plug-in

Parlando di motori, sul versante benzina la novità della nuova Peugeot 3008 è rappresentata dall’omologazione Euro 6d-Temp del quattro cilindri PureTech 1.6 da 180 CV, che si affianca al confermato tre cilindri PureTech 1.2 da 130 CV. La novità principale rispetto al modello lanciato nel 2016, riguarda il debutto delle motorizzazioni ibride. Nello specifico la nuova Peugeot 3008 hybrid plug-in è proposta in due versioni, entrambe con batteria da 13,2 kWh e con cambio automatico e-EAT8 a 8 rapporti: la Hybrid4 300 e-EAT8 che assicura complessivamente 300 CV abbinati alla trazione integrale, per un autonomia elettrica di 59 chilometri; e la Hybrid 225 e-EAT8 che eroga invece 225 CV, ha due ruote motrici ed offre 56 km d’autonomia in guida 100% elettrica.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati