Hyundai Tucson 2021: svelata la quarta generazione del SUV [FOTO e VIDEO]

Tante novità sia all'esterno che nell'abitacolo

La nuova Hyundai Tucson è stata svelata in anteprima digitale nelle scorse ore. Si tratta della quarta generazione del SUV che rappresenta uno dei modelli di punta di Hyundai sul mercato europeo.

La ricetta della nuova Tucson fa leva su un profondo rinnovamento del design e dei contenuti, oltre alla disponibilità sin da lancio delle motorizzazioni mild-hybrid e plug-in hybrid, in un percorso evolutivo continuo che punta a proseguire sulla scia di successo, con oltre 7 milioni di esemplari venduti nel mondo, che il SUV Hyundai ha avviato nel 2004.

Estetica più tagliente, look anche bicolore

Rispetto al modello precedente, la Hyundai Tucson ha un’estetica radicalmente diversa, proponendo un distintivo frontale con le luci diurne a LED Parametric Hidden Lights che dettano la linea per il design di griglia e paraurti anteriore. La carrozzeria della nuova Tucson è molto più tagliente e aggressiva, con linee nette e marcate che si fanno notare su fiancata e posteriore, in una nuova interpretazione del linguaggio stilistico Sensous Sportiness che Hyundai ha già applicato ai nuove modelli Sonata e i20. Nella gamma debuttano nuove tinte per gli esterni, come Teal, Amazon Gray e Shimmering Silver, oltre a varianti bicolore con il tetto a contrasto.

Più grande e più spaziosa

A fronte di dimensioni leggermente aumentate, con 20 mm in più in lunghezza (che arriva a 4,5 metri) e 15 mm in più in larghezza, la nuova Hyundai Tucson, che monta una nuova piattaforma, offre più spazio al suo interno. Chi viaggia seduto dietro gode di 26 mm in più di spazio per le gambe, così come è cresciuta la capacità di carico del bagagliaio, da 33 a 107 litri a seconda dell’allestimento, arrivando a un minimo che va da 546 a 620 litri espandibili fino a un massimo compreso tra 1.725 e 1.799 litri abbattendo i sedili posteriori.

Interni più moderni, tecnologici e confortevoli

All’interno della nuova Hyundai Tucson è la filosofia Interspace a guidarne il design con una forte impronta tecnologica. Al centro della plancia spicca il sistema d’infotainment BlueLink con display touch da 10,25 pollici, stessa dimensione del secondo schermo sul cruscotto, quello della strumentazione digitale con grafica personalizzabile. Ci sono poi tre diverse colorazioni per i rivestimenti in tessuto e pelle: Nero, Nero-Beige e Teal. Una serie di comandi digitali aggiuntivi nella console centrale caratterizza le varianti col cambio automatico. Prevista poi l’illuminazione dell’ambiente a LED con 64 tonalità differenti e dieci livelli di luminosità.

Tra le altre novità c’è poi la possibilità di memorizzare due profili utente principali e uno ospite attraverso l’app BlueLink che consente di settare automaticamente infotainment e relative funzionalità collegate. All’accresciuto comfort di bordo contribuisce anche il climatizzatore tri-zona, con bocchette d’aerazione dirette e indirette (quest’ultime nascoste per evitare i flussi d’aria diretti), oltre alla possibilità di optare per i sedili anteriori ventilati e per quelli posteriori riscaldabili.

Motori benzina, diesel e mild-hybrid, l’ibrido plug-in nel 2021

Venendo ai motori, la nuova generazione della Hyundai Tucson debutta con un’ampia gamma di alimentazioni che comprende il 1.6 T-GDI da 150 e 180 CV, il diesel 1.6 CRDi da 136 CV (anche con tecnologia mild-hybrid 48V e il 1.6 T-GDI Hybrid che al motore termico affianca l’unità elettrica supportata da una batteria da 1,49 kW erogando complessivamente 230 CV e 350 Nm di coppia massima. Nel 2021 a queste si aggiungerà la versione ibrida plug-in.

Per quel che riguarda il cambio di serie c’è l’automatico a 6 marce per l’ibrida (2WD o 4WD), mentre il benzina da 150 CV, che può disporre solo di trazione anteriore, propone il cambio manuale a controllo elettronico 6Imt o in alternativa l’automatico doppia frizione 7DCT. Stesse tipologie di trasmissioni per il benzina da 180 CV, che però è disponibile anche con trazione integrale. Sul 1.6 diesel, che può optare per la trazione anteriore o integrale, è previsto solo l’automatico a 7 rapporti. Sulle varianti a trazione integrale con cambio automatico della nuova Tucson troviamo inoltre il nuovo Terrain Mode che alle modalità di guida Eco, Normal e Sport (presenti su tutte le versioni) aggiunge i setup Mud, Sand e Snow, che tra le altre cose permettono di intervenire anche sulle impostazioni del nuovo servosterzo elettrico R-Mdps e delle nuove sospensioni a controllo elettronico (disponibili a richiesta).

Evoluzione degli Adas

L’aggiornamento della Hyundai Tucson passa anche da un importante upgrade degli sistemi di assistenza alla guida e dei dispositivi di sicurezza. Oltre all’aggiunta dell’airbag centrale anteriore, il SUV di Hyundai ora dispone del Forward Collision-Avoidance Assist con Junction Turning, tecnologia utile a prevenire incidenti agli incroci. Dotata di telecamera a 360 gradi, Blind View Monitor integrato nella strumentazione digitale e sistema di parcheggio automatico che permette anche di controllare la vettura da fuori con la Smart Key, la nuova Hyundai Tucson comprende nelle dotazione di Adas anche il Lane Following Assist, il Lane Keeping Assist, il Driver Attention Warning, il Leading Vehicle Departure Alert, l’Highway Driving Assist che lavora insieme allo Smart Cruise Control Curve e allo Speed Limit Assist e il Blind Spot Collision Avoidance Assist con Rear Cross-traffic Collision-avoidance Assist.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati