Ares S1 Project 2021: che bomba la nuova supercar italiana

Ares S1 Project 2021: ecco le sue caratteristiche tecniche col motore termico

Ares S1 Project 2021: che bomba la nuova supercar italiana

Bella, esotica, italiana. Penso a questo quando vedo in foto la Ares S1 Project 2021, supercar modenese che sarà prodotta in soli 24 esemplari per 24 ricchi automobilisti facoltosi. Immagino cosa state pensando. “Sotto al cofano il motore elettrico”. No, no. Sotto al cofano c’è un termico V8 aspirato che vi farà strabuzzare gli occhi in accelerazione una volta lasciati liberi di correre i suoi 715 CV di potenza.

La Ares S1 Project non è per tutti, nessuna prova su strada per i giornalisti ma solo una singola passerella in quel di Gran Bretagna, dal 23 al 26 settembre, nel Salon Privé a Blenheim Palace, ferma e immobile sul palco, mentre le macchine industriali assembleranno il primo modello solo a partire da gennaio 2021.

Torniamo al motore. Torniamo a parlare del suo cuore palpitante che è montato centralmente nel corpo della vettura, questo a enfatizzare il baricentro equilibrato e la guida eccelsa grazie alle sospensioni a doppio braccio oscillante con il controllo elettronico adattivo Magnetic Ride Control. Il cuore ha i battiti che arrivano fino a 8.800 giri mentre brucia lo 0-100 in meno di tre secondi, 2,7 per l’esattezza. Tutta la potenza viene “buttata” a terra con la sola trazione posteriore e aiutata nell’erogazione dal cambio automatico a doppia frizione con otto rapporti.

E dell’estetica ne vogliamo parlare? Un mix micidiale, tra un Koenigsegg e una Bugatti, ma con lo stile italiano, indiscutibile, inimitabile. Sembra di vedere un prototipo da Le Mans Series con gli enormi cerchi abbracciati dai passaruota, il viso schiacciato verso il basso, il guscio di vetro a inglobare il pilota, la linea sinuosa che scende vertiginosamente verso la coda e, tocco estetico d’oc, le bocche del terminali di scarico che escono dall’alto…Certo questo non rende la macchina solo estremamente cool ma permette anche ai gas di scarico di non ostacolare i flussi e il carico aerodinamico in coda. Ah dimenticavo. La carrozzeria è tutta in fibra di carbonio.

Materiali nobili e pregiati anche all’interno dell’abitacolo con l’Alcantara, la pelle Nappa e, anche qui, una generosa dose di fibra di carbonio. Tutti i controlli dell’impianto di infotainment sono a scorrimento e posizionati sulla consolle centrale.

Da segnalare due cose importanti, anzi tre. Non si sa il prezzo, non si sa la derivazione del motore che animerà la Ares S1 Project, si sa solo che presto arriverà un’altra fighissima supercar italiana. E per il momento va anche bene cosi dai.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati