Lancia Delta S4 Stradale: un esemplare da collezione all’asta per oltre 1 milione di dollari [FOTO]

Quanto sareste disposti ad offrire per un esemplare del genere?

Lancia Delta S4 Stradale. Un nome, una leggenda dei Rally, una leggenda e basta. Non stiamo ora a piangerci addosso riguardo all’ “evoluzione” del marchio Lancia, di ciò che era un tempo e di ciò che è rimasto oggi. Sarebbero parole sprecate e rischieremmo solo di chiuderci in camera, al buio, a piangere dalla disperazione. Cerchiamo di recuperare ora un po’ di vitalità con questa bellissima Lancia Delta S4 Stradale, perfettamente conservata in un box in Spagna per poi essere vendita all’asta.

Lancia Delta S4 Stradale: quel miracolo ingegneristico di Lancia

Non sapremmo da dove iniziare a raccontarvela. Pensate che ne sono state prodotte solamente 200, su strada, per ricevere l’omologazione della FIA per poter correre nel Gruppo B dei rally. Un numero davvero piccolissimo se si pensa alle serie limitate delle supercar di oggi. Telaio tubolare space frame, resistente, funzionale e leggero al tempo stesso. Sospensioni a parallelogramma deformabile, con molle e ammortizzatori coassiali all’anteriore e doppie molle con sospensioni esterne al posteriore per sostenere meglio i colpi e le forze g. Il motore era posizionato centralmente, alle spalle dell’abitacolo e sfruttava un potentissimo 2 litri 4 cilindri in linea 1.759 cc, con basamento in lega di magnesio e testata in lega di alluminio. Le canne dei cilindri erano rifinite in un materiale ceramico, per migliorarne lo scivolamento e ridurne l’attrito. Troviamo inoltre 4 valvole per cilindro.

Unità ovviamente sovralimentata, anzi doppia sovralimentazione, con un turbocompressore KKK k27 e un compressore volumetrico Volumex. Questo tipo di configurazione consentiva alla vettura di essere reattiva subito a 1.500 giri/min grazie al volumetrico e poi generare la potenza massima a giri alti grazie al Turbocompressore, sfruttando i gas di scarico. Grazie ad una sapiente elettronica, il compressore veniva escluso sopra ai 4.000 giri, dove rimaneva in funzione solamente il turbo. Si parla di una potenza di circa 530 CV per l’ultima edizione del 1985, mente al debutto nei rally si poteva vantare circa 450 CV. La versione stradale che vediamo ora in foto poteva invece vantare “solo” 250 CV, ma ricordiamo, nel 1985. L’auto stradale vantava un’accelerazione sullo 0-100 km/h coperta in circa 6 secondi e una velocità massima di circa 225 km/h.

La Delta S4 Stradale all’asta

L’auto che vediamo in foto risale al 1985 e può vantare una condizione davvero impeccabile, nonostante sino passati ben 35 anni dalla sua produzione. All’attivo conta circa 13 mila km, ovviamente certificati. Negli ultimi 10 anni è stata tenuta in un box completamente secco, ma non è proprio stata utilizzata. Nonostante ciò ha subito molti interventi di manutenzione per arrivare in questo stato ai giorni nostri. Tutto è ovviamente certificato, ma le spese sono state davvero importanti. L’auto ha un prezzo di vendita di circa 850 mila euro, ma il rivenditore spagnolo ha annunciato che è disposto a vendere al miglior offerente, quindi in pratica è come se si fosse aperta un’asta per il magnifico cimelio italiano.

Scopri le Offerte



    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati