Renault Clio E-Tech: l’ibrida nella PROVA SU STRADA con CONSUMI REALI

Versione elettrificata con 140 CV di potenza complessiva

Renault Clio E-Tech Hybrid. Un nome lungo per la compatta best seller francese che indica la presenza, sotto al cofano, del motore ibrido. Parliamo però di un propulsore full hybrid e non di un ibrido leggero mild hybrid che gli permette di viaggiare in modalità 100% elettrica, in ambiente urbano, fino all’80% del tempo.

Estetica e interni non cambiano

Esteticamente il design della nuova Clio non cambia e cosi non cambiano le dimensioni che rimangono sempre di 4 metri per la lunghezza, 1.79 m di larghezza, 1.44 m di altezza, per un passo di 2,58 metri. E il bagagliaio? Anche col propulsore ibrido rimane sempre lo stesso, si parte da 300 litri di capienza con il divanetto posteriore posto nella sua giusta configurazione, quindi rialzato. Solo il peso della nuova Clio ibrida cambia leggermente, solo 1.238 chilogrammi a vuoto e in ordine di marcia.

Non cambia fuori ma almeno cambia dentro? No, non cambia nemmeno lì poiché l’abitacolo rimane sempre lo stesso della nuova Clio che ben conosciamo, a parte l’aggiunta di qualche orpello estetico come gli inserti blu che trovano posto tra le bocchette per l’aria, sul volante e che contornano anche il cambio. Da segnalare che nel quadro strumenti abbiamo ora la presenza degli indicatori della carica della batteria, a sinistra, mentre a destra continua a rimanere presente la classica indicazione per il carburante. Come potrete intuire, con un propulsore ibrido a bordo si aggiunge però una nuova schermata dedicata ai flussi di energia, che troviamo nel sistema di infotainment Easy Link.

Nuovo motore ibrido da E-Tech

La vera novità è che la Renault Clio ibrida adotta la nuova tecnologia chiamata E-Tech. Sotto al cofano abbiamo un propulsore full hybrid composto da un benzina da 1.6 litri, sviluppato dall’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi, e due motori elettrici alimentati da una batteria al litio da 1,2 kWh con una garanzia Renault fino a 8 anni. Quest’ultima si ricarica durante le frenate o nei momenti di rilascio. Le unità elettriche lavorano insieme alternandosi in base alla situazione e alla necessità del momento.

Più nello specifico: il primo motore elettrico da 36 kW (eMotor) serve per l’avvio, per la ricarica e per muovere l’auto dato che è in grado di fornire da solo trazione alle ruote (fino a 70/75 km/h) e l’altro da 14 kW (HSD), collegato al primo, svolge il ruolo di starter e generatore, non è in grado di far marciare la vettura se non in combinazione con il benzina. Sommando la potenza dei due motori elettrici e del termico abbiamo complessivamente 140 CV in grado di spingere la vettura fino ad una velocità massima di 186 chilometri orari.

Quando la batteria ha una carica superiore al 30%, l’auto viaggia in modalità elettrica e ricarica l’accumulatore, in quel caso, il motore a benzina aiuta a dare trazione alla vettura. Se invece la carica non supera il 30% o la temperatura dell’accumulatore è eccessiva, la trazione sarà solo fornita dal motore termico.

Prova su strada

Ma come si guida la Clio ibrida? La sensazione è di avere tra le mani una vettura quasi completamente elettrica e, di conseguenza, brillante nella coppia, nello sprint, nelle ripartenze. L’accelerazione è disponibile da subito mentre il set up generale è equilibrato: permette di mischiare bene prestazioni e piacevolezza di guida. È possibile scegliere la propria modalità di guida preferita: la classica My Sense, in cui è il sistema a decidere la combinazione ideale per il momento, la Eco permette un risparmio ulteriore di carburante, mentre la Sport aumenta il brio.

Consumi reali

Renault garantisce consumi intorno ai 4,5 l/100 km, ovvero circa il 40% in meno rispetto alla variante benzina, mentre io sono riuscito a ottenere, nella guida prettamente cittadina, un consumo di 5 l/100 km. Quindi siamo molto vicini al dato suggerito dalla casa che può essere facilmente raggiunto utilizzando la modalità ECO.

A partire da 21.950 euro

La nuova Clio ibrida è disponibile su tutta la gamma a partire dall’allestimento Zen. I prezzi sono a partire da 21.950 euro, per arrivare fino ai 27.700 euro della versione top di gamma Initiale Paris.

Inoltre, al lancio, sarà disponibile l’esclusiva serie limitata E-TECH, al prezzo di 25.400 euro, con un delta prezzo di 1.600 euro rispetto alla rispettiva versione Intens. Aggiunge equipaggiamenti tecnologici come EASY LINK da 9,3″ e caricatore smartphone ad induzione oltre ad esclusivi dettagli e finiture E-TECH.

Caratteristiche tecniche

Potenza complessiva: 103 kW (140 CV)
Emissioni CO2: 93 grammi al km
Consumi dichiarati: 4,3 l/100 km (WLTP)
0-100 km/h: 9,9 secondi

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati