Nissan Ariya, il crossover 100% elettrico per la prima volta dal vivo [FOTO e VIDEO]

Cinque varianti con autonomia fino a 500 km

Finalmente abbiamo potuto vedere dal vivo, dopo la presentazione dello scorso luglio, la nuova Nissan Ariya, il crossover 100% elettrico del marchio giapponese. Una vettura senza alcun dubbio molto interessante per il segmento di riferimento, molto moderna sia per quanto riguarda il suo design che per ciò che concerne la tecnologia equipaggiata a bordo. Occorrerà del tempo prima di poterne valutare l’effettivo impatto sul mercato, dato che gli ordini si apriranno solo il prossimo gennaio e il lancio commerciale è atteso invece per metà 2021, però nel frattempo possiamo iniziare a farci un’idea di ciò che questa “astronave” su quattro ruote è in grado di offrire. Una cosa, però, è sicura: se cercate un’auto elettrica compatta da città, meglio rivolgersi alla Nissan Leaf (che potete vedere nella sua ultima versione in questa puntata di Com’è & Come Va). Qui abbiamo a che fare con un SUV vero e proprio.

Ariya è un veicolo caratterizzato da un design innovativo e tecnologie all’avanguardia – le parole di Ashwani Gupta, Chief Operating Officer di Nissan – Consente di viaggiare ancora più a lungo, offrendo comfort e praticità non solo per il guidatore, ma per tutte le persone a bordo. È progettato per stupire ed esprimere ciò per cui Nissan si impegna, rendere migliore la vita dei clienti”.

Design moderno, praticamente una concept car su strada

La Nissan Ariya è stata realizzata sulla base dell’omonima concept, presentata al Salone di Tokyo 2019, e rappresenta l’apertura del nuovo corso elettrificato della casa giapponese. Come abbiamo già avuto modo di vedere l’auto presenta delle forme estremamente moderne, seguendo comunque il family feeling della recente produzione Nissan. Al centro vediamo immediatamente il nuovo logo, illuminato e connesso tramite sensore di prossimità alla chiave in modo da accendersi appena ci avviciniamo (una funzione che, tra l’altro, permetterà all’auto di configurarsi anche internamente a seconda del guidatore che si sta avvicinando). Intorno notiamo tutta la calandra, che come ormai capita spesso sulle vetture elettriche è completamente liscia, con solo qualche dettaglio a ricordare la sua precedente funzione. Spostandoci ai lati e vediamo i gruppi ottici, anche questi molto moderni, sottili e a sviluppo obliquo, così da ricordare sempre le forme dei modelli Nissan. Passando sulla fiancata si nota ulteriormente lo stile molto slanciato, con un tetto a effetto fluttuante e linee molto semplici e pulite. Non ci sono elementi decorativi particolari, come prese d’aria o nervature extra. Una precisa scelta di design per consentire alla Nissan Ariya di avere un aspetto molto semplice, geometrico e visivamente leggero. Da notare i grandi cerchioni, che vogliono trasmettere sia una sensazione di presenza dell’auto che una di sportività, grazie anche alle spalle degli pneumatici particolarmente ridotte. Finiamo dietro anche qui con dei gruppi ottici molto particolari, che vengono collegati tra di loro da una barra luminosa centrale in cui è incluso il logo Nissan.

Per quanto riguarda gli interni, dobbiamo ancora affidarci alle foto e ai video ufficiali, in quanto l’abitacolo mostrato a questa anteprima italiana ancora non rappresenta la versione definitiva. Il cruscotto è a sviluppo completamente orizzontale, con una scelta di materiali derivata direttamente dalla tradizione giapponese, come ad esempio l’uso del legno e i pulsanti soft touch per il controllo delle funzioni di bordo. Lo spazio tra l’altro è molto pronunciato, perché i tecnici Nissan hanno spostato l’intero impianto di climatizzazione nella zona frontale, approfittando del fatto che non ci sia più il motore termico. Questo ha consentito un sostanziale guadagno di spazio. I sedili presentano una forma molto moderna e vagamente sportiva, anche se ovviamente il loro principale obiettivo sarà il comfort. Protagonista anche il sistema di infotainment, con l’ormai sempre più alla moda doppio schermo digitale sia per il sistema centrale che per il quadro strumenti. A tutto questo si aggiungono anche diverse “chicche” inedite, come un innovativo head-up display programmato in modo da seguire la posizione della testa del guidatore e adattarsi di conseguenza.

Fino a 500 chilometri di autonomia

Un doppio motore elettrico e la trazione integrale muovono la Nissan Ariya, con la tecnologia e-4ORCE. Un sistema nato dall’esperienza di Nissan nei fuoristrada e nelle auto sportive, per garantire grande stabilità alla vettura su ogni tracciato ed una guida fluida. Il nuovo crossover è disponibile anche con le due ruote motrici, per soddisfare una vasta gamma di clienti. Due batterie (da 63 o 87 kWh) saranno disponibili per il mercato europeo, dove arriveranno cinque versioni: quelle a due ruote motrici, con la trazione integrale e-4ORCE e nella versione Performance (solo con la batteria più capiente), per unire prestazioni a tecnologia. L’autonomia dichiarata è compresa tra 340 e 500 chilometri, a seconda della versione prescelta. Le versioni Nissan Ariya con batteria da 63kWh sono dotate di un caricabatteria da 7,4 kW per uso domestico, mentre le 87kWh includono un caricabatteria trifase da 22kW idoneo anche per la ricarica pubblica. Ma tutte possono anche supportare una ricarica rapida fino a 130kW. Le indicazioni su disponibilità e prezzi del crossover arriveranno nei prossimi mesi.

Scopri le Offerte



    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati