Citroen Ami: un progetto di design a Milano per l’elettrica

Il più apprezzato verrà esposto in Via Tortona 31

Citroen Ami: un progetto di design a Milano per l’elettrica

La Citroen Ami è la piccola citycar elettrica del marchio del Double Chevron. Questo modello sarà protagonista di un progetto di design, nell’ambito della Milano Design City, a partire da sabato 3 ottobre. Quattro alunni dello IED (Istituto Europeo di Design) sono stati chiamati a personalizzare la vettura, ispirandosi alla loro idea di Milano: il vincitore sarà annunciato il 5 ottobre.

L’operazione ‘Ami Loves Milan’

Questo progetto è denominato ‘Ami Loves Milan’ e fa seguito a quello già realizzato a Parigi, con le personalizzazioni di 20 artisti, ispirate ai colori della capitale francese e dei suoi quartieri. Nel capoluogo lombardo, sono stati coinvolti quattro studenti diplomati dell’IED, per creare una personalizzazione grafica della Citroen Ami, dedicata ed ispirata alla città di Milano.

Gli 8 progetti, due per ciascuno studente, saranno presentati al pubblico sui canali social della Marca e gli utenti potranno esprimere la loro preferenza sulla personalizzazione che più interpreta e incarna lo spirito di Milano. Il giorno 5 ottobre, la casa del Double Chevron presenterà il progetto più apprezzato e lo esporrà in Via Tortona 31, nel contesto espositivo Time to be Ami.

Si ricarica in tre ore

La piccola elettrica della casa francese propone una struttura da quadriciclo leggero ed è priva di frizione, potendo essere così guidata anche solamente con il patentino (AM) a partire dai 14 anni. La Citroen Ami raggiunge i 45 chilometri orari, è dotata di una batteria da 5,5 kWh ed è in grado di ricaricarsi completamente in sole 3 ore collegata ad una presa domestica da 220 V.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati