Daimler: Dieter Zetsche dice no alla carica di presidente del consiglio di sorveglianza

Daimler: Dieter Zetsche dice no alla carica di presidente del consiglio di sorveglianza

Sul suo nome non ci sarebbe stata unanimità tra gli investitori

Daimler: Dieter Zetsche dice no alla carica di presidente del consiglio di sorveglianza

In un intervista al quotidiano tedesco Frankfurter Allgmeine Zeitung Dieter Zetsche ha annunciato che non assumerà l’incarico di presidente del consiglio di sorveglianza della Daimler.

La rinuncia dell’ex ad di Daimler

Il manager tedesco, che è stato per oltre 13 anni (dal 2006 al 2019) a capo del gruppo tedesco proprietario del marchio Mercedes-Benz, ha rivelato la sua decisione, facendo intuire le motivazioni che ci stanno dietro: “Mi chiedevo se stessi facendo un servizio all’azienda e se assumendo questo compito ora stessi facendo un favore a me stesso. Naturalmente mi sarebbe piaciuto fare questo lavoro. Credo che l’avrei fatto bene. Ma alla fine ho deciso che non lo volevo, che rinuncio a questa opportunità”.

Zetsche: “Ritenuto da alcuni un peso”

Le parole di Zetsche non lasciano poi molti dubbi su cosa lo abbia spinto a rinunciare all’incarico. Il manager ha spiegato: “Del fatto che dopo 40 anni di lavoro non sono considerato da alcuni come una risorsa, ma come un peso, non ne ho certo bisogno”. Appare chiaro dunque che alcuni investitori di Daimler si siano schierati contro la candidatura dell’ex CEO, anche a causa di alcune questioni ancora aperte relative alla vicenda dieselgate, al ruolo di presidente del consiglio di sorveglianza, organo di vigilanza che in Germania delinea le linee strategiche dell’azienda e rappresenta gli interessi di investitori e sindacati.

Già al momento delle dimissioni di Zetsche da presidente del consiglio di gestione e di amministratore delegato di Daimler avvenute nel 2019 era sta annunciata la sua candidatura a presiedere il consiglio di sorveglianza del gruppo tedesco, nonostante avesse dovuto aspettare due anni, così come previsto dallo statuto societario di Daimler.

Joe Kaeser principale indiziato per il dopo-Bischoff

Ora dunque in Daimler si cerca di capire chi sarà colui che succederà a Manfred Bischoff, attuale presidente del consiglio di sorveglianza con contratto in scadenza nel 2021. Secondo indiscrezioni riportate dalla rivista tedesca Wirtschaftswoche, il principale candidato ad assumere il nuovo ruolo sarebbe Joe Kaeser, già membro del consiglio di sorveglianza di Daimler dal 2014 e attuale amministratore delegato di Siemens.

Scopri le Offerte



    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati