Polestar Precept: diventerà una vettura di serie [FOTO]

Vedremo la berlina elettrica tra qualche anno

La Polestar Precept diventerà un modello di serie. Dopo averla mostrata lo scorso mese di febbraio, il nuovo marchio svedese ha annunciato la volontà di farla entrare in produzione: “Il pubblico ha detto: ‘La vogliamo’, e noi abbiamo deciso di realizzarla. I clienti vogliono vedere il cambiamento di questo settore, non solo i sogni”, le parole del CEO Thomas Ingenlath. Servirà ancora un po’ di tempo per vedere la versione definitiva: probabilmente non prima del 2023.

Le caratteristiche della concept

Il design evolve lo stile già visto negli altri modelli della casa, con una silhouette bassa ed elegante, nuovi fari a LED a richiamare il martello di Thor e gruppi ottici divisi in due parti, ma l’attenzione è stata rivolta soprattutto all’efficienza aerodinamica della vettura. Il passo è di 3,1 metri e la batteria è integrata sul fondo della vettura, tra i due assi, per massimizzare la durata.

La griglia anteriore è sostituita dalla Polestar SmartZone. Un’area che un tempo canalizzava l’aria verso i radiatori e il motore a combustione interna, mentre oggi ospita la tecnologia per i sensori di sicurezza e le funzioni di assistenza alla guida. Con due sensori radar ed una telecamera ad alta definizione ‘nascosti’ dietro un pannello frontale trasparente, mentre sopra il tetto è posizionato un Lidar, che analizza la strada per i sistemi di assistenza alla guida.

Precept presenta un’ala anteriore integrata sopra la SmartZone, che accelera il flusso d’aria sul cofano. Ciò consente all’aria di attaccarsi prima alla superficie, migliorando l’efficienza aerodinamica e migliorando così l’autonomia del veicolo. Gli specchietti laterali sono sostituiti da unità basate su telecamera, ciascuna delle quali si estende verso l’esterno su un braccio aerodinamico.

Gli interni con materiali riciclati

L’interno dell’abitacolo è realizzato con materiali riciclati ed ecocompatibili. I compositi a base di lino di Bcomp per pannelli interni e schienali offrono miglioramenti significativi rispetto ai materiali convenzionali, tra cui un risparmio fino al 50% in peso e una riduzione fino all’80% dei rifiuti di plastica.

Le superfici dei sedili sono realizzate in 3D con bottiglie di PET riciclate, i cuscini e i poggiatesta sono realizzati in vinile di sughero riciclato, mentre i tappeti sono realizzati con reti da pesca di recupero.

Il sistema di infotainment di nuova generazione, basato sul sistema operativo Android, si basa sulla stretta collaborazione di Polestar con Google. Un touchscreen centrale da 15 pollici ed un display del conducente da 12,5 pollici collegati da una linea illuminata.

Dettagli tecnici da svelare

La Polestar Precept sarà basata sulla nuova piattaforma modulare SPA2, ma non ci sono ancora informazioni sulla parte tecnica. Sappiamo si tratterà di un modello 100% elettrico, con le più recenti tecnologie in merito, e nulla più. D’altra parte, mancano ancora circa tre anni al debutto…

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati