Rolls-Royce: l’elettrico è inevitabile, primo modello EV entro il 2030

La Casa britannica salterà il passaggio intermedio dell'ibrido

Rolls-Royce: l’elettrico è inevitabile, primo modello EV entro il 2030

Con sempre più grandi città e metropoli, oltre a interi stati (vedi California con deadline al 2035), che in tutto il mondo annunciano piani per vietare la circolazione nei loro centri dei veicoli a benzina e diesel entro il 2030, le Case automobilistiche devono forzatamente adeguarsi per non essere tagliate fuori dal mercato.

Rolls-Royce realizzare un modello elettrico

Rolls-Royce per esempio ha ammesso che, sebbene non vi sia alcuna richiesta da parte della propria clientela di un veicolo elettrico ultra lussuoso, sarà comunque inevitabile che verrà realizzato proprio in vista di tale divieto che ridurrà in maniera importante la libertà di movimento dei veicoli con motorizzazione a combustione termica (benzina e diesel).

Subito elettrico, senza passare dall’ibrido

Mentre la maggior parte dei costruttori automobilistici ha optato per una conversione elettrificata graduale, lanciando versioni ibride e ibride plug-in prima di introdurre quelli totalmente elettriche, Rolls-Royce salterà questo passo intermedio, lanciando direttamente un modello 100% elettrico, che sarà anche con un avanzato livello di guida autonoma, come ha dichiarato ad AutoNews Torsten Muller-Otvos, CEO della Casa di Goodwood.

EV entro il 2030, potrebbe avere l’attuale piattaforma

Il numero uno di Rolls-Royce spiega che un’auto del genere è necessaria entro il termine di questo decennio, quindi prima del 2030. Sarà un’auto che si adatterà alla storia del marchio, sarà silenziosa e dinamica, motivo per cui Rolls-Royce passerà direttamente all’alimentazione elettrica. Considerando che gli attuali modelli Wraith e Dawn si stanno avvicinando al loro ciclo di vita, non è da escludere che la prima elettrica di Rolls-Royce possa essere costruita sulla stessa piattaforma dell’attuale gamma della Casa britannica.

La 102EX, prima concept elettrica di RR nel 2011

Rolls-Royce ha flirtato con l’idea di lanciare un’auto a batteria sin da una decina d’anni fa, quando al Salone di Ginevra 2011 venne presentato una versione elettrica della Phatom. Il prototipo in questione, chiamato 102EX Concept, garantiva un’autonomia di 200 chilometri, offrendo una potenza complessiva di 389 CV e 880 Nm di coppia, per uno 0-100 km/h in circa 8 secondi e una velocità di punta di 160 km/h. Il progetto sulla 102EX venne poi accantonato da Rolls-Royce a causa dei limiti della tecnologia della batteria e perché secondo la Casa il dover estrarre i cavi di ricarica del bagaglio e collegare l’auto a una fonte di ricarica non era un atteggiamento in linea con lo stile di vita della propria clientela. Ora però le cose sono parecchio cambiate.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati