RC Auto familiare: solo due italiani su dieci ne hanno usufruito

RC Auto familiare: solo due italiani su dieci ne hanno usufruito

Tutte le informazioni su questa norma

RC Auto familiare: solo due italiani su dieci ne hanno usufruito

La nuova RC Auto familiare permette di utilizzare la migliore classe di merito tra i componenti di una famiglia per assicurare un veicolo. Tuttavia, secondo un’indagine effettuata dopo sei mesi, solamente due italiani su dieci hanno usufruito di questa possibilità, in vigore dallo scorso 16 febbraio. Per la precisione, solamente il 21,3% degli intervistati ne ha beneficiato.

Tra lockdown e mancata informazione

Cosa ha portato gli italiani a non usufruire di questa norma? In parte, è stata la pandemia ed il lockdown di marzo ed aprile, che hanno portato la maggior parte degli italiani (60,7%) a rinviare l’acquisto di una nuova auto o moto.

Sui dati dell’RC familiare pesa, però, anche la disinformazione. Il 31,7% degli intervistati per Prima Assicurazioni ha dichiarato di non essere informato o di non aver capito come funziona la norma. Per altri, invece, c’è stata l’impossibilità o la non necessità di utilizzarla: il 25,9% ha un solo veicolo in famiglia, il 22,7% ha tutti i componenti del nucleo familiare nella prima classe ed il 2,4% non può utilizzarla perché responsabile di un sinistro negli ultimi cinque anni.

Cos’è l’RC familiare?

Grazie a questa normativa, come dicevamo, è possibile attribuire a tutti i veicoli di una famiglia la classe di merito più bassa presente nel nucleo familiare, indipendentemente dal fatto che si tratti di un mezzo a due, tre o quattro ruote e da chi è l’intestatario del veicolo. Basterà solamente esibire lo stato di famiglia quando si sta per stipulare la nuova polizza o si rinnova quella precedente. L’unica condizione necessaria per usufruire della RC Auto familiare è non aver fatto un sinistro con colpa negli ultimi cinque anni.

Cosa cambia per l’RC Auto?

Oltre alla classe di merito, non ci sono particolari novità per l’RC Auto. Tuttavia, usufruendo di questa normativa, se si è responsabili di un incidente con danni superiori a 5.000 euro, può esserci un declassamento pari a 5 classi di merito. Solamente per il responsabile e non per gli altri membri della famiglia.

Come si fa a sapere la classe di merito?

Bisogna verificare l’ultimo attestato di rischio, fornitovi obbligatoriamente dalla compagnia assicurativa alla scadenza della propria polizza.

Scopri le Offerte



    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Assicurazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati