Skoda Kamiq G-Tec 2020 | Com’è & Come Va

Skoda Kamiq 2020: la nostra prova su strada della versione G-Tec Ambition a Metano

Nuova Skoda Kamiq G-TEC. Ospite del nostro Com’è & Come Va è l’ultima (ma non la meno importante) arrivata della famiglia di SUV e Crossover della casa ceca. Dimensioni più compatte e contenute di Karoq e Kodiaq ma non lasciatevi ingannare, perché al suo interno riserva uno spazio e un’abitabilità da record per il suo segmento. Tutta la tecnologia e il comfort del gruppo Volkswagen, grazie anche ai bassi costi chilometrici assicurati dal suo 1.0 3 cilindri turbo a metano da 90 CV e 160 Nm di coppia massima. La gamma Skoda Kamiq G-Tec parte da 23.140 euro, ma procediamo per gradi e scopriamola assieme.

Dimensioni e misure

La nuova Skoda Kamiq 2020 condivide la piattaforma MQB A0 con le cugine Seat Arona e Volkswagen T-Cross, ma rispetto a queste due presenta delle dimensioni più generose. La lunghezza è di 4 metri e 24 cm (quasi 10 cm in più della spagnola e 13 in più della tedesca) per una larghezza di 1 metro e 79 e un’altezza di 1 metro e 53 cm. Cresce anche il passo, ben 2 metri e 64, che è tantissimo per un’auto di questa lunghezza.

Estetica e Design

Il design esterno mostra tutto il family feeling con il resto della gamma skoda. Linee taglienti e nette un po’ ovunque. Si parte dal frontale, con i gruppi ottici full Led di serie che appaiono sdoppiati, come se simulassero la presenza di occhi e sopracciglia. I nostri fari Full-Led Crystal Lighting con frecce dinamiche sono però un optional da 940 euro, ma di serie dal secondo allestimento. Due le griglie, con quella inferiore molto ampia che allarga l’impatto visivo della Kamiq. I fendinebbia sono inglobati nei proiettori. Lateralmente si nota una linea più vicina al mondo dei crossover che dei suv, con poca altezza da terra e tanto spazio tra i due assi. Posteriormente ritroviamo i gruppi ottici a Led ispirati a quelli della Skoda Scala, a sviluppo orizzontale. Orizzontali sono anche tutte le altre linee del posteriore, che ne allargano l’impronta a terra, facendola sembrare ancora più massiccia.

Interni e abitacolo

Gli interni della Skoda Kamiq sono tipicamente Skoda: pratici, immediati, razionali e ben rifiniti. Le plastiche sono di buona fattura e nella parte alta troviamo molte superfici morbide mentre gli assemblaggi e gli accostamenti dei colori sono curati. Apprezzo particolarmente la buona alternanza tra elementi analogici e digitali, così da non compromettere la praticità in marcia. La plancia ha un tipico sviluppo orizzontale, con un fascione silver che la rende più dinamica, sul quale è appoggiato il sistema multimediale da 8” di serie, mentre quello da 9,2 full touch è optional. La strumentazione, per la nostra versione a metano, è analogica e digitale, ma non fa rimpiangere quella a tutto schermo, più hi-tech. Ottima la pelle sul volante così come la plastica morbida della parte alta dell’abitacolo. Tanti i vani in cui riporre i nostri oggetti, come quello sotto al sedile del passeggero, sotto al volante che è foderato o il vano porta oggetti, che è anche refrigerato. Il clima automatico fa parte di un pacchetto da 540 euro e si gestisce con i tasti dedicati, ma c’è anche il menù apposito sul display. Da buona Skoda, la Kamiq non si fa mancare alcuni tocchi di stile del produttore ceco come l’ombrello nella portiera, il raschietto nello sportello del serbatoio e la luce del bagagliaio, che è estraibile. Con circa 180 euro si possono inserire anche le protezioni per le portiere, un must imperdibile.

Infotainment e sistema multimediale

L’infotainment di serie sulla nuova Skoda Kamiq è da 8” di diagonale che alterna le comode scorciatoie poste ai lati dello schermo e gli ormai quasi rari rotori circolari per la regolazione del volume. Non è la versione software più moderna presente nel gruppo volkswagen ma svolge alla perfezione il suo lavoro. E’ completo di tutto, dalla sincronizzazione con gli smartphone per Apple CarPlay, anche senza cavo USB, e Android Auto. A richiesta c’è anche la ricarica wireless per smartphone. Il sistema optional da 9,2” è poi connesso tramite una sim 4g e può funzionare da hotspot wifi. Si può inoltre gestire tramite i comandi vocali, che rispondono a “Ehi Laura” oppure con le gesture fisiche, seppur limitate al solo spostamento laterale nel menù.

Abitabilità e bagagliaio

La Skoda Kamiq sembra essere pensata per accogliere al meglio 5 persone, nonostante le sue dimensioni compatte infatti è probabilmente la B suv più spaziosa. Il segreto sta nel passo da 2 metri 2,64, per intenderci 10 cm in più delle cugine T-Cross e Arona e 2 cm in più di una Golf. Si ha spazio in abbondanza per gambe e testa e anche al centro non si sta troppo scomodi. Dietro si trovano anche le bocchette del clima e due prese USB C, due elementi non scontati per questo segmento.

Se da un lato, il passo più lungo consente di avere più spazio nell’abitacolo, lo stesso non si può dire per il bagagliaio della Kamiq che presenta la stessa capienza delle cugine citate, da 330 litri. Per la nostra versione a metano però, questa scende a circa 280 litri. Sotto al piano di carico infatti troviamo le 3 bombole del nuovo sistema a metano, che ora possono immagazzinare fino a circa 13,8 kg di gas.

Allestimenti e versioni

L’offerta di Skoda per la nostra Kamiq G-Tec a metano si compone di 4 diversi allestimenti, ma appare già ben equipaggiata fin dal primo Ambition, che è anche quello che vedente sull’esemplare nella nostra prova:

Ambition: è il primo dei 4 ma presenta già il display centrale touch da 8″ e connettività smartphone, Fari Led anteriori e posteriori, ADAS di livello 2, bracciolo centrale, due porte USB C, clima manuale, sensore pioggia e sensore luci, cerchi in lega da 16″ e volante in pelle multifunzione, da 21.540 euro o 23.140 euro per il metano.

Style: si sale con il secondo livello, comprensivo di navigatore touch da 9,2″, fari full-led Crystal Lighting, fendinebbia a LED adattivi, sistema Keyless e avviamento con pulsante, clima automatico, da 25.040 euro o 25.340 euro per la versione a metano.

Scoutline: è l’allestimento ideale per chi ha un’indole avventuriera, con il suo look esterno più da off-road e delle finiture per i sedili più resistenti all’usura. Troviamo i Full-LED e i cerchi da 17″ antracite, infotainment da 8″ e inserti della carrozzeria in tonalità silver. Da 25.340 euro o 25.640 euro per il metano.

Montecarlo: è l’allestimento più sportiveggiante che si caratterizza per una livrea bicolor. I cerchi da 17″, i mancorrenti sul tetto, griglia e protezioni in plastica sono tutte rifinite in nero lucido. Nere sono anche le calotte degli specchietti, così come i privacy Glass nel posteriore. Troviamo anche i fari Full-LED e il tetto panoramico in vetro ma il sistema è quello da 8″ di diagonale. Da 25.740 euro o 25.640 euro per il metano.

La prova su strada

La Skoda Kamiq 2020 con la sua posizione di guida rialzata e le ampie vetrature offre una buona visibilità dello spazio circostante. Gli ingombri sono facilmente percepibili, ma all’occorrenza ci tornano in aiuto la retrocamera e i sensori di parcheggio anteriori e posteriori. Il comfort di marcia è buono così come l’insonorizzazione, tanto che alle volte non sembra nemmeno di essere a bordo di un B-SUV, tant’è la qualità percepita. Più che positivo il feeling del pedale del freno, solido e subito pronto, così come il volante, morbido ma adeguatamente proggressivo, senza troppo gioco. L’assetto della Skoda Kamiq è tipicamente orientato al comfort con sospensioni che riescono a digerire bene qualsiasi buca, regalando una marcia che oserei definire quasi soffice. Complici anche i cerchi da 17″ con la spalla generosa, che filtra molto bene da tutte le vibrazioni. D’altro canto però, questa morbidezza, perfetta per i viaggi, si paga quando si cerca una guida un po’ più vivace e la Kamiq risponderà con un rollio un po’ pronunciato ma mai eccessivo, tutto sommato comprensibile per questa tipologia di auto.

Come va il metano?

Stiamo provando la versione a metano della Kamiq, chiamata G-Tec che è omologata monovalente a metano, poiché si viaggia sempre sfruttando i quasi 14 kg di gas premente nelle bombole. E’ però sempre presente un piccolo serbatoio di benzina da 9 litri, utile per le emergenze. L’1.0 3 cilindri turbo da 90 CV e 160 Nm è accoppiato ad un cambio manuale a 6 marce. L’accoppiata di motore e cambio appare abbastanza adeguata per spostare i 1.330 kg della Kamiq (circa 100 kg in più di una pari versione a benzina) ma in certe situazioni, magari a pieno carico e con clima acceso bisogna mettere in conto di fare un uso un po’ intenso del cambio per pescare il picco di coppia necessario per lo spunto. Le prestazioni sono modeste, con uno 0-100 km/h di 12,5 secondi e una velocità massima di 176 km/h. La meccanica è fluida, ma un po’ più di reattività e di potenza non avrebbero guastato per rendere più fluida l’auto, nonché perfetta anche per i lunghi viaggi.

Aiuti alla guida, ADAS

La Skoda Kamiq 2020 eredita la tecnologia ADAS livello 2 del Gruppo Volkswagen, con Cruise control adattivo (anche se la levetta di regolazione posta sotto al volante è un po’ scomoda), mantenitore attivo della corsia, frenata di emergenza attiva, riconoscimento segnaletica verticale, allerta pedoni, rilevamento stanchezza del conducente, monitoraggio angolo cieco e avviso pericolo in fase di retromarcia. Insomma, è completa da ogni punto di vista fin dal primo allestimento.

Consumi

Ma quindi, la nuova Skoda Kamiq a metano, quanto consuma? Skoda dichiara un’autonomia complessiva di circa 400 km con quasi 14 kg di metano (quindi circa 14€ di spesa). Tuttavia, il dato migliore che abbiamo raggiunto è di circa 340 km in un percorso prevalentemente extraurbano e autostradale. In ciclo urbano invece, il frequente uso del cambio e le continue accelerazioni fanno scendere l’autonomia a poco meno di 280 km. Tuttavia, un buon risultato se si pensa alla costo di percorrenza di circa 4 centesimi al km, contro gli oltre 10 cent al km in media della sola benzina.

Prezzi e listino

Il listino della Skoda Kamiq parte da una base di 21.540 euro, ma per il nostro motore a Metano, il prezzo di riferimento è da 23.140 euro. Ricordiamo che l’omologazione monovalente a metano consente alla kamiq di godere di sgravi parziali o totali sul bollo auto, a seconda della regione di riferimento, senza contare le frequenti campagne promozionali che skoda mette in campo per questa alimentazione.

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Comfort, costo al km del metano, costo contenuto degli optional.None

Skoda Kamiq 1.0 G-Tec Ambition 2020: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★☆☆ 
Ripresa:★★½☆☆ 
Cambio:★★★½☆ 
Frenata:★★★★☆ 
Sterzo:★★★½☆ 
Tenuta di Strada:★★★☆☆ 
Comfort:★★★★½ 
Posizione di guida:★★★★☆ 
Dotazione:★★★★½ 
Qualità/Prezzo:★★★★½ 
Design:★★★☆☆ 
Consumi:★★★★½ 

Skoda Kamiq 1.0 G-Tec Ambition 2020 – Scheda tecnica

Lunghezza (cm): 424
Larghezza (cm): 179
Altezza (cm): 153
Passo (cm): 264
Massa (kg): da 1.332
Porte: 5
Posti: 5
Bagagliaio (l): da 278 a 1.390
Serbatoio Benzina (l): 9
Serbatoio Metano (kg): 13,8
Autonomia Metano (km): 400
Autonomia Benzina (km): 110
Prezzo (€): da 23.140
Allestimenti: Ambition, Style, ScoutLine, Monte Carlo

Scopri le Offerte



    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati