Mercato Auto: tripudio di SUV da gennaio a settembre 2020 in Italia

Mercato Auto: tripudio di SUV da gennaio a settembre 2020 in Italia

Buona ripresa dopo l'estate, sempre più forte la presenza dei SUV. Fiat Panda insuperabile.

Mercato Auto: tripudio di SUV da gennaio a settembre 2020 in Italia

La pandemia da Coronavirus ha letteralmente messo in ginocchio qualsiasi settore industriale e non, nessuna eccezione nemmeno per il mondo delle auto che forse più di tanti altri ha subito una fortissima contrazione. Grazie però agli ecoincentivi che il governo ha stanziato per l’estate, si è registrata una buona flessione a rialzo che ha risollevato le casse di molti brand, messi davvero in crisi dopo i mesi di lockdown. Agosto 2020 ha chiuso i battenti quasi in pari con l’anno precedente mentre il vero segno positivo si è visto nell’appena passato mese di Settembre 2020, con un bel +9,5% rispetto al 2019. Andiamo però ora a guardare come si è manifestata la preferenza degli italiani, analizzando settore per settore. Riconfermata la forte tendenza a preferire i SUV, per i quali abbiamo creato una classifica apposita, disponibile qui.

Mercato auto: le top 3 per ogni settore

SEGMENTO A: sono le più piccole e comode vetture da città, quelle amatissime dagli italiani. Si registra una piccolissima flessione a ribasso, dal 17% al 16% del mercato complessivo italiano e sul gradino più alto del podio (nonchè l’auto più venduta in Italia) troviamo la solita e inarrestabile Fiat Panda, con oltre 75.000 immatricolazioni da Gennaio 2020. Sotto di lei la cugina Fiat 500, con poco meno di 19.000 unità e sul terzo livello si posiziona la giapponesina Toyota Aygo con circa 10.000 esemplari.

SEGMENTO B: crescono leggermente le dimensioni e anche la loro sfruttabilità cittadina. Questo segmento cattura circa il 37% del mercato complessivo, riconfermandosi il segmento preferito dagli italiani, con un po’ di spazio in più e dotazioni maggiori. Al primo posto si colloca la mitica e insostituibile Lancia y (qui la nostra prova), con le sue 30.000 unità, seguita a ruota dalla nuova Renault Clio, con 23.000 immatricolazioni. Al terzo posto troviamo invece la Dacia Sandero con 19.000 esemplari venduti.

SEGMENTO C: si arriva ora in un segmento che negli ultimi anni ha catturato buona parte dei nuovi modelli di auto con il 33% del totale, diventando quasi la vera e propria auto da famiglia, al posto delle ormai passate Station Wagon. Piccolo particolare: nella top 3 ci sono solamente SUV. Al primo posto l’italiana Fiat 500X con 22.300 unità, seguita dalla cugina Jeep Renegade con 21.600 esemplari ed infine la Dacia Duster con 18.200 immatricolazioni.

SEGMENTO D: con il 12%, questo segmento è ormai dominato dai SUV, un tempo popolato da berline e station wagon. Al primo posto la Volkswagen Tiguan, con 12.500 immatricolazioni. Seguono Audi Q3 (7.950) e Bmw X1 (6.550).

SEGMENTO E: una tipologia di auto ormai in via d’estinzione, con solo il 2% del mercato, sia per questioni di stazza che per motivi di prezzo e mantenimento. Al vertice troviamo, sempre tra i SUV, la Mercedes GLE, con 1.900 unità, seguita dall’Audi A6 con 1.660 pezzi e BMW Serie 5 con 1.550 unità.

SEGMENTO F: una vera e propria rarità su strada, con prezzi proibitivi e una percentuale di mercato sotto la soglia dell’1%. Troviamo al vetrice la Porsche 911 con 990 immatricolazioni, seguita dalla Maserati Ghibli (che a breve proveremo nella sua variante V6 Ibrida Plug-in) con 270 unità ed infine la Porsche Panamera con 170 esemplari.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati