Alfa Romeo Giulia BTCC Martini Racing: il RENDER che porta la berlina in pista

Alfa Romeo Giulia BTCC Martini Racing: il RENDER che porta la berlina in pista

Alettone sulla coda e look da stella del motorsport

Alfa Romeo Giulia BTCC Martini Racing: il RENDER che porta la berlina in pista

Il desiderio di vedere un giorno l’Alfa Romeo Giulia sfrecciare in pista in qualche competizione del motorsport non s’affievolisce tra gli appassionati e i designer che continuano a creare le loro fantasiose proposte stilistiche.

Pensata per il Campionato Turismo britannico

Tra i più recenti progetti che danno concretezza visiva a questa voglia di vedere correre la Giulia c’è quello di LP Design, proposto nel render qui sopra, che immagina la berlina del Biscione in veste racing. L’idea digitale in questione dà forma all’Alfa Romeo Giulia BTCC Martini, una variante puramente racing della vettura del marchio di Arese, caratterizzata oltre che da un look specifico che ne esalta la natura da auto da corsa, anche da elementi specifici che la renderebbero pronta a partecipare al BTTC, acronimo del British Touring Car Championship, ovvero il Campionato Turismo britannico.

Livrea Martin Racing e carrozzeria bianca

L’Alfa Romeo Giulia BTCC Martini di LP Design monta un generoso alettone posteriore che rappresenta l’elemento più vistoso di un kit aerodinamico che aggiorna il corpo vettura dell’auto di serie. Particolarmente d’impatto è certamente la veste estetica realizzata su questa Giulia da corsa, che adotta una livrea Martin Racing su carrozzeria bianca, esaltando così l’iconicità dei colori rosso, blu e azzurro delle grafiche Martini tanto sul cofano anteriore quanto sulle fiancate della vettura, dove spiccano anche gli specchietti retrovisori con calotte verniciate di nero in contrasto col bianco della carrozzeria.

Scopri le Offerte



    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati