1000 Miglia 2020: l’Alfa Romeo 1900 TI guidata da Clay Regazzoni promotrice di mobilità senza barriere

Messaggio d'inclusione sociale con la Scuderia del Portello

1000 Miglia 2020: l’Alfa Romeo 1900 TI guidata da Clay Regazzoni promotrice di mobilità senza barriere

Alla 38esima edizione della 1000 Miglia, partita ieri da Brescia con 400 auto d’epoca e che si svilupperà in quattro tappe tra il Nord e il Centro Italia per poi tornare a Brescia domenica 25 ottobre, c’è una bella storia dal risvolto sociale da raccontare.

Si tratta del messaggio a sostegno di una mobilità senza barriere portata avanti dalla Scuderia del Portello e della sua guest car in corsa, quest’anno supportata nella partecipazione alla 1000 Miglia anche da Waze: l’Alfa Romeo 1900 TI del 1954. La Scuderia del Portello, fondata ad Arese nel 1982, fornisce supporto e assistenza tecnica ai piloti che gareggiano con vetture Alfa Romeo di cessata produzione.

Alfa Romeo 1900 TI: Clay Regazzoni passa il testimone a Mattia Cattapan

Promotrice del progetto benefico “Disabilità e motorsport: per una mobilità senza barriere”, la Scuderia del Portello schiera ai nastri di partenza l’Alfa Romeo 1900 TI del 1954 guidata dal celebre Clay Regazzoni, ex pilota di F1. In seguito all’incidente in cui fu coinvolto sul circuito di Long Beach nel 1980, Clay Regazzoni continuò a correre e chiese di poter guidare l’Alfa Romeo 1900 della Scuderia del Portello allestita appositamente per lui per prendere parte alla Carrera Panamericana del 2002 in Messico, dove la vettura già partecipò nel 1954, nel 1990 e nel 1991. Questa sua iniziativa ha aperto così le porte dello sport automobilistico storico alle persone affette da disabilità. La vettura della Scuderia, approntata con il sistema di guida per disabili fornito da Guidosimplex, fa da testimonial alla 1000 Miglia per sostenere una mobilità senza barriere nel mondo del motorsport e dell’heritage. A guidare la vettura della Scuderia del Portello alla 1000 Miglia 2020 è Mattia Cattapan, classe 1990, e primo atleta disabile in Italia a gareggiare contro sportivi normodotati nel Campionato Italiano autocross categoria Kart Cross.

“Quest’anno la 1000 Miglia tiene a sottolineare l’impegno per la sensibilizzazione nei confronti di un tema spesso dimenticato ovvero la mobilità senza barriere e offrire continuità, insieme alla Scuderia del Portello, al lascito di Clay Regazzoni testimonial eccezionale per le nuove generazioni. All’edizione 2020 partecipa infatti anche l’Alfa Romeo 1900 in qualità di guest car, preparata e guidata nel 2002 dallo stesso Regazzoni” ha commentato Alberto Piantoni, amministratore delegato di 1000 Miglia.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati