Taxi e Ncc: gli indennizzi del Decreto Ristori per il ‘mini lockdown’

Taxi e Ncc: gli indennizzi del Decreto Ristori per il ‘mini lockdown’

"Saranno pari al 100% di quanto ottenuto dal DL Rilancio"

Taxi e Ncc: gli indennizzi del Decreto Ristori per il ‘mini lockdown’

L’ultimo Dpcm ha varato una sorta di ‘mini lockdown’ in Italia, sperando queste misure si rivelino efficaci nel contenimento alla diffusione del Covid-19 e non si arrivi ad una stretta ancora maggiore. Sono state chiuse numerose attività o ne sono stati ridotti gli orari di apertura, praticamente svuotando le città dopo le 18. E anche taxi e NCC ne stanno pagando le conseguenze.

Attività non sospese, ma è come lo fossero

Le due categorie non sono sospese con l’ultimo decreto firmato dal premier Giuseppe Conte, ma con una riduzione quasi totale degli spostamenti, al termine dell’orario lavorativo, la situazione è simile a bar, ristoranti e a tutte le attività chiuse. Se nessuno (o quasi) si muove all’interno della città, non c’è la necessità di effettuare gli spostamenti tramite i taxi o i noleggi con conducente.

Tanto che, nei giorni scorsi, ci sono state manifestazioni di protesta, in particolare a Milano e Napoli, dove cortei di taxi hanno bloccato alcune zone delle città.

Gli indennizzi del Decreto Ristori

Il Governo ha inserito, così, queste categorie tra le beneficiarie del Decreto Ristori: “Ci sono anche i tassisti e i titolari di noleggio con conducente tra le categorie destinatarie dei ristori stanziati dal Governo – le parole di Paola De Micheli, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti – nel Decreto approvato a sostegno delle attività chiuse o danneggiate dalle ultime misure anti Covid”.

Il ministro ha poi spiegato che taxi e NCC potranno “usufruire di un indennizzo pari al 100 % di quanto hanno ottenuto con il DL Rilancio dell’aprile scorso. Le risorse saranno erogate direttamente sui conti correnti”.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati