Audi A3 Sportback 2020 | Com’è & Come Va

Audi A3 Sportback 35 TDI S Line Edition 2020: la nostra prova su strada, impressioni di guida e consumi

Era il 1996 quando l’Audi lanciò la prima A3. Ora siamo giunti alla quarta generazione dell’Audi A3 Sportback 2020, un’auto simbolo del suo segmento per la completezza sotto qualsiasi punto di vista. Un’auto tecnologica, performante e con doti di comfort al vertice della categoria che ora strizza maggiormente l’occhio alla ricercatezza estetica grazie ad un nuovo design più tagliente e a degli interni che finalmente raggiungono lo standard qualitativo che si richiede al marchio di Ingolstadt. Abbiamo provato la versione 35 TDI 150 CV S Tronic con l’allestimento S Line Edition, più sportivo e accessoriato. Prezzi a partire da 27.950 euroe consumi davvero contenuti, soprattutto con la nostra motorizzazione diesel. Scopriamone quindi i pregi ed i difetti nel nostro Com’è & Come Va.

Dimensioni e misure

Rispetto all’Audi A3 Sportback precedente guadagna 3 cm in lunghezza e 3 in larghezza arrivando ora a 4 metri e 34 per 1 metro e 83. Pressoché invariata l’altezza con 1 metro e 43 ma che con questo allesimento S Line Edition si abbassa di circa 1 cm e mezzo. Le proporzioni comunque non variano, apparendo adesso ancora più impostata al suolo. Il passo si attesta su 2 metri e 64 mentre il peso è di circa 1.485 per questa versione.

Estetica e Design

Si nota ora un netto cambiamento dal punto di vista del design. Sparisce qualsiasi tipo di linea curva, a beneficio di tagli e linee nette, con spigoli pronunciati. Partendo dal frontale si notano i nuovi gruppi ottici Full Led Matrix (optional da circa 1.900 euro), con forma ad L che abbracciano la nuova calandra single frame, dalle dimensioni più generose. Animazioni dei fari e frecce dinamiche presenti. Nuovo anche il disegno del paraurti, più scavato e ricco di prese d’aria per questa versione S Line Edition. Lateralmente si apprezza il solco sulla fiancata, che ne alleggerisce la vista così come i cerchi optional da 18 pollici, dal design sportivo. Posteriormente appaiono due nuove finte prese d’aria nere, i nuovi gruppi ottici dal design seghettato e purtroppo, gli ormai classici finti terminali di scarico, con finitura cromata. Complessivamente la nuova Audi A3 Sportback appare più piantata al suolo e ribassata verso terra con fianchi più muscolosi e massicci.

Interni e abitacolo

La novità più grande però è all’interno. Se ricordate, l’Audi A3 precedente sembrava fin troppo minimale nelle forme, con poca ricercatezza estetica. Ora invece, sedendoci al posto di guida, è come se venissimo investiti da una quantità di materiali, schermi e forme diverse che fanno fare un enorme salto in avanti agli interni dell’A3 Sportback 2020, anche in termini di qualità percepita. Tagli, forme nette, diverse superfici accostate. I designer di Audi hanno studiato minuziosamente ogni angolo dell’abitacolo, per dare un continuo dinamismo alle forme e non stancare mai alla vista. La plancia, a sviluppo orizzontale è come se si protraesse verso il guidatore, con lo schermo dell’infotainment da 10.1 pollici di serie. Apprezzo sotto di esso la presenza dei tasti fisici per la regolazione del clima automatico. Nella parte destra troviamo le bocchette d’aerazione, che si integrano in una sola forma orizzontale, mentre a sinistra troviamo il display digitale da 10,25” per la strumentazione, di serie su tutte le versioni ma il Virtual Cockpit è optional.

Nuove le due bocchette sopraelevate, ai lati dello schermo che rimandano molto all’impostazione Lamborghini. Nuovo anche il selettore del cambio automatico S-Tronic, ora collegato solo elettronicamente alla trasmissione, liberando molto spazio nel tunnel. Complessivamente ottimi i materiali, dai sedili a guscio sportivi optional, in pelle e tessuto scamosciato, regolabili elettricamente e riscaldati, così come il bel tessuto presente sul pannello portiera. Ottima la plastica morbida nella parte alta del cruscotto, così come la pelle traforata sul volante. Luci ambientali presenti così come finiture silver che richiamano l’alluminio, anche sulle maniglie. Peccato che le tasche laterali non siano foderate, come presente sulla cugina Golf. Il sistema audio Bang & Olufsen 3D Premium Sound System da 15 altoparlanti e 680 watt si paga a parte, circa 980 euro ma la qualità del suono è davvero impeccabile, con dei bassi davvero corposi: probabilmente il miglior impianto stereo per questa categoria di auto, e non solo.

Infotainment e sistema multimediale

Dopo aver debuttato sugli altri modelli Audi arriva anche sull’A3 Sportback 2020 il nuovo sistema MMI Plus di ultima generazione. E’ di serie fin dall’allestimento base con lo schermo da 10.1 pollici ma non comprende alcuni servizi come l’integrazione con lo smartphone o la navigazione, che rimangono optional, così come la ricarica wireless del telefono da ben 480 euro. E’ ovviamente iper connesso con tutti i servizi del caso, grazie ad una sim 4g: traffico in tempo reale, prezzi aggiornati dei disturbatori e ricerca intelligente dei punti di interesse; funziona anche da hotspot wifi e la sensibilità al tocco è quasi ai massimi livelli. Comoda la colonna di sinistra con le scorciatoie per richiamare le aree principali. Piccola però nota stonata per la retrocamera, optional da 500 euro e dalla qualità sicuramente rivedibile.

Abitabilità e bagagliaio

Grazie alla nuova piattaforma MQB di ultima generazione l’Audi A3 Sportback guadagna cm importanti nel passo che ora arriva a 2 metri e 64. Questo si traduce in maggior spazio per le gambe anche se i sedili sportivi di questo esemplare appaiono più ingombranti (buona la concavità nel retro, per assicurare più spazio alle ginocchia). La seduta è comoda e si può viaggiare comodamente in 4 passeggeri mentre il quinto, al centro del divano vede sacrificato un po’ di spazio tra i piedi per via del tunnel. Presenti ovviamente le bocchette d’aerazione, due prese USB e le luci ambientali sulla portiera.

Cresce lo spazio nell’abitacolo ma rimane invariato il piano di carico, che parte da 380 litri, in linea con le competitor (la Classe A fa meglio, 420 litri, ma è più lunga) e può salire fino ad oltre 1.200 litri abbattendo la seconda fila di sedili, secondo uno schema 40:20:40. Complessivamente è ben rifinito, con spazi regolari e nel doppiofondo è presente anche la ruota di scorta.

La prova su strada

Piattaforma Modulare MQB sempre sia lodata. La conosciamo ormai bene, anche dagli altri modelli del gruppo Volkswagen e rimane probabilmente il non plus ultra in termini di sfruttabilità, comfort di marcia, sicurezza e prestazioni. Si perché la nuova A3 Sportback fa proprio un bel salto in avanti in termini di qualità percepita su strada. Gli ingegneri di Ingolstadt si sono impegnati per assicurare massimo comfort ed insonorizzazione su strada. I vetri infatti sono più spessi e sulle portiere troviamo ben 3 diverse guarnizioni. In questo modo, anche a velocità sostenute l’isolamento dall’esterno è massimo sia per quanto riguarda i fruscii aerodinamici che per le vibrazioni provenienti dalla strada.

La versione S Line Edition è equipaggiata con pneumatici ribassati, cerchi da 18 pollici e assetto sportivo che regalano all’A3 un’ottima tenuta di strada e precisione nelle traiettorie. Per gli instancabili è anche presente l’assetto elettronico adattivo, per circa 1.000 euro. Feeling di guida che appunto migliora soprattutto grazie al nuovo sterzo elettromeccanico proggressivo, morbido e confortevole alle basse andature ma più corposo e più soprattutto diretto all’aumentare della velocità. A completare il miglioramento delle sensazioni di guida vi è anche un pedale del freno più pronto, un po’ più rigido e sostanzioso ma perfettamente modulabile, che infonde tanta sicurezza.

Stiamo provando la versione 35 TDI, spinta da un 2.0 4 cilindri turbo diesel da 150 CV accoppiata all’ormai intramontabile cambio doppia frizione S-Tronic a 7 marce. A mio avviso il connubio perfetto per questa vettura capace di assicurare ottime performance a fronte di consumi contenuti. Le due unità lavorano all perfezione, il cambio sceglie sempre la marcia migliore in base al nostro stile di guida ma anche alla modalità selezionata, tra Efficiency, Comfort o Dynamic. La spinta è immediata perché quasi tutta la coppia massima di 360 Nm viene fuori prima dei 2.000 giri, in pratica non avremo mai problemi per effettuare qualsiasi sorpasso in qualsiasi situazione.

Aiuti alla guida, ADAS

Completo il pacchetto ADAS della nuova Audi A3 Sportback 2020 che arriva fino al secondo livello di assistenza, anche se non di serie. Il pacchetto è optional anche sulle versioni più accessoriate che però presentano di serie la frenata di emergenza attiva, il Cruise control adattivo e l’avviso di superamento involontario della linea di carreggiata.

Consumi

I consumi della nostra versione 35 TDI, quindi un 2.0 turbodiesel da 150 CV sono davvero ottimi. Senza dover ricorrere alla modalità Efficiency o ad un piede da “economy run”, i valori si stabilizzano su una media di circa 16 km al litro, che salgono quasi a 19 al litro nei tratti extraurbani o autostradali. In solo ambito urbano si sta sui 13/14 km al litro senza problemi.

Allestimenti e versioni

Base: include cerchi in lega da 16″, poggiabraccio centrale, volante sportivo a 3 razze multifunzione, fari anteriori LED, clima manuale, sistema MMI Radio Plus da 10.1 pollici, strumentazione digitale da 10.25 pollici, Cruise control, start&stop e altro, a partire da 27.950 euro.

Business: aggiunge il clima automatico bi-zona, sistema di navigazione MMI Plus, connettività smartphone, Audi Virtual Cockpit, ricarica wireless per lo smartphone, da 30.450 euro.

Business Advanced: aggiunge ausilio al parcheggio plus, battitacchi anteriore in alluminio, cerchi in lega da 18″, elementi della carrozzeria in grigio opaco e altro, a partire da 31.750 euro.

S Line Edition: la versione più sportiveggiante che guadagna paraurti dedicati, minigonne laterali, assetto sportivo, finiture nere, Audi Drive Select e sterzo progressivo, da 34.950 euro.

Prezzi e listino

Il listino della nuova Audi A3 Sportback parte da un prezzo base di 27.950 euro per il 1.0 3 cilindri turbo benzina da 110 CV. Il nuovo 1.5 turbo da 150 CV parte invece da 30.100 euro, ed è disponibile anche la variante mild hybrid da 32.300 euro. Lato diesel abbiamo un 2.0, declinato nelle varianti da 116 o il da 150 CV. Il primo parte da 29 euro mentre per il nostro si parte da 35.200 euro. Per una versione S Line Edition completa praticamente di tutto, eccezion fatta per il tetto panoramico, ci si avvicina ai 48 mila euro.

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Comfort, dinamica di guida, consumi, interni.Costo di alcuni optional, qualità retrocamera, ADAS di livello 2 non di serie sugli allestimenti più alti.

Audi A3 Sportback 2020 35 TDI S Line Edition: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★★☆ 
Ripresa:★★★½☆ 
Cambio:★★★★½ 
Frenata:★★★★☆ 
Sterzo:★★★★½ 
Tenuta di Strada:★★★★½ 
Comfort:★★★★★ 
Posizione di guida:★★★★☆ 
Dotazione:★★★½☆ 
Qualità/Prezzo:★★★☆☆ 
Design:★★★★☆ 
Consumi:★★★★★ 

Audi A3 Sportback 2020 – Scheda tecnica

Lunghezza (cm): 434
Larghezza (cm): 182
Altezza (cm): 145
Passo (cm): 264
Massa (kg): da 1.295 a 1.485
Porte: 5
Posti: 5
Bagagliaio (l): da 380 a 1.200
Serbatoio (l): 50
Prezzo (€): da 27.950
Allestimenti: base, Business, Business Advanced, S Line Edition

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati