Ferrari 812 Superfast: il video dell’incidente a Londra diventa virale [VIDEO]

Un video POV a Lambeth Bridge finisce con un brutto incidente per la supercar del Cavallino Rampante

Ferrari 812 Superfast: il video dell’incidente a Londra diventa virale [VIDEO]

“Le supercar moderne sono facili da guidare”. Quante volte avete sentito questa frase? Magari dopo aver visto questo video di una Ferrari 812 Superfast che si schianta contro il ponte di Lambeth Bridge a Londra forse qualcuno potrà ricredersi.

Don’t try this at home

Più di 300.000 euro di auto andati in fumo per riprendersi mentre si guida una Ferrari, spalancando il gas a volante ancora semi chiuso e controllo di trazione e stabilità disattivato… il risultato? “Un botto da orbi” che, per fortuna, non ha coinvolto nessuno in modo serio anche se il ciclista, quasi preso di striscio, si sentirà fortunato dopo aver rivisto il video.

Video POV virale

Un video POV che è diventato virale su Yutube proprio perché il filmano ripreso dalla GoPro interna è stato reso pubblico su una pagina Instagram successivamente resa privata. Troppo tardi per le tempistiche del web e vale la pena stigmatizzare questa “bravata” che poteva avere anche un tragico epilogo visto che sul Lambeth Bridge di Londra la velocità massima è di 30 km/h.

Ci vuole sempre prudenza

La Ferrari 812 Superfast è una supersportiva con un propulsore V12 da 800 CV e l’elettronica di bordo serve tutta per governarla al meglio su strada; soprattutto in ambito cittadino. In più basta vedere i lentissimi tempi di reazioni sul volante del “fenomeno del giorno” per capire che togliere i controlli sarebbe stata l’ultima scelta da fare anche in pista. C’è da consigliargli un corso di guida sicura e corsi avanzati in pista per evitare incidenti davvero costosi oppure guidare prima “auto normali” per fare un po’ di pratica.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati