Maserati MC12: il ritorno alle corse del Tridente con un’auto mitica

Il meglio del Made in Italy con il contributo di Michael Schumacher

Dopo il debutto della nostra rubrica “auto da corsa targate” con la McLaren F1 LM la seconda puntata porta sotto ai riflettori un’auto italiana che ha rappresentato a suo modo uno dei momenti più alti di scambio di know how tra diverse eccellenze del Made in Italy. Infatti fu disegnata da Giugiaro per Maserati con il contributo della scuderia Dallara per il telaio e Ferrari per il motore oltre al “prestito” di un tester eccezionale: il 7 volte campione del mondo F1 Michael Schumacher.

Nata per correre

Ladies and gentleman Lei è la Maserati MC12 e rappresenta il massimo sviluppo del Tridente prestato al mondo delle corse. Fu costruita nel 2004 per partecipare al Campionato FIA GT e per ottenere l’omologazione ne furono costruite 25 esemplari lo stesso anno e altri 25 in quello successivo. L’auto aveva un prezzo di 600.000 euro in presentazione che toccò i 720.000 euro in prenotazione.

Bella e vincente

Fu un mito una “instant classic” perché segnava il ritorno alle gare di Maserati dopo 37 anni di assenza e nella sua onorata carriera fece vincere 6 campionati FIA GT a squadre, 6 campionati Piloti e 2 costruttori.

Maserati MC12 scheda tecnica

Di fatto era una Ferrari Enzo travestita visto che adottava il motore F140 V12 ovvero il 5.998 cc con un angolo di 65° derivato proprio dalla Enzo con una potenza di 630 CV a 7.500 giri/minuto. Il cambio era un sequenziale a 6 rapporti con comandi al volante denominato Maserati Cambiocorsa capace di passaggi di marcia in 150 millisecondi. L’impianto frenante era della Brembo con dischi frenanti da 380 mm all’anteriore e 355 mm al posteriore, era provvista di ABS e cerchi monodado da 19’’ su pneumatici Pirelli 245/35 all’anteriore e 345/35 al posteriore. Le sospensioni costituivano il massimo della raffinatezza per l’epoca e riprendevano una soluzione già introdotta con la Ferrari F50. Infatti si tratta di unità a controllo elettronico di tipo push-rod con triangoli sovrapposti con puntoni diagonali che lavorano in compressione sia all’avantreno sia al retrotreno con gestione adattiva.

Prestazioni monstre

Era un’auto enorme per dimensioni con una lunghezza di 5,13 metri ma le sue prestazioni erano strabilianti con una accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi, 0-200 km/h in 9,9 secondi e una velocità massima di 330 km/h.

La versione MC12 Corsa

Nel 2006 fu prodotta in 15 esemplari la Maserati MC12 Corsa da 755 CV a 8.000 giri/minuto derivata direttamente dalla vettura vincitrice del Campionato GT ma era riservata a facoltosi clienti che la potevano guidarla solo in pista (come succede per il programma Ferrari FXX). Il prezzo si aggirava attorno al milione di euro e ovviamente furono tutte vendute.

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati