Autostrade: arrestati manager e alcuni ex vertici, l’inchiesta della Guardia di Finanza

Castellucci ai domiciliari, possibile attentato alla sicurezza stradale e frode di pubbliche forniture

Autostrade: arrestati manager e alcuni ex vertici, l’inchiesta della Guardia di Finanza

La notizia arriva nella giornata di ieri. Secondo quanto si apprende da alcuni documenti della Guardia di Finanza, sono state applicate alcune misure cautelari verso i principali esponenti di Autostrade e anche alcuni ex vertici della compagnia. Le accuse che sono state mosse riguardano attentato alla sicurezza dei trasporti e frode di pubbliche forniture.

Indagine condotta dalla Procura di Genova e dalla Guardia di Finanza

Si troverebbero ora agli arresti domiciliari l’ex AD di Autostrade per l’Italia, Giovanni Castellucci insieme anche a Michele Donferri Mitelli e Paolo Berti (ex ex responsabile manutenzioni e direttore centrale operativo dell’azienda). Compare anche il nome dell’attuale AD di Autostrade, Roberto Tommasi. L’inchiesta è stata condotta dalla Procura di Genova e dalla Guardia di Finanza e si è avviata dopo il crollo del ponte Morandi. Il problema ruoterebbe attorno ai pannelli fonoassorbenti presenti sulla rete autostradale, che rappresenterebbe una parte dell’intera inchiesta sul crollo del ponte genovese.

Una prima squadra delle fiamme gialle, indagando sull’operato dei vertici sopra citati, avrebbe scoperto che la compagnia era a conoscenza dei difetti tecnici presenti su alcuni di quei pannelli fonoassorbenti installati su tutta la rete autostradale. La loro debolezza strutturale avrebbe potuto rappresentare un pericolo per la sicurezza di tutti gli automobilisti in transito, soprattutto nelle giornate di forte vento (come poi avvenuto in alcuni periodi tra il 2016 e 2017 sulle autostrade genovesi).

Gli indagati avrebbero quindi consapevolmente deciso di non intervenire con la messa in sicurezza delle strutture, attuando alcuni interventi più economici e temporanei ma non efficaci, senza rispettare alcuni standard di sicurezza europei. La gravità nasce però dall’intento di occultare tali manovre agli occhi del Ministero dei Trasporti, senza menzionare la gravità della condizione di questi pannelli lungo svariati km di rete autostradale.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati