e_mob: ecco cosa dirà FCA alla conferenza nazionale sulla mobilità elettrica

Prende il via la quarta edizione di e_mob, la conferenza nazionale sulla mobilità elettrica

e_mob: ecco cosa dirà FCA alla conferenza nazionale sulla mobilità elettrica

Prende il via la quarta edizione (quest’anno rigorosamente online a causa della pandemia da covid) di e_mob, la conferenza nazionale sulla mobilità elettrica che vede come partecipanti anche i marchi di FCA tra cui Fiat, Jeep, Fiat Professional ed e-Mobility.

Per l’occasione, colossi del mondo automotive si scambieranno idee e discuteranno di argomenti di rilevante importanza per il futuro mercato dell’auto come la micro-mobilità, la prossime e future autovetture elettriche e ibride, la mobilità a zero emissioni e la situazione automotive in Italia.

Di vitale importanza sarà giungere ad accordi, tra le case produttrici automotive e non solo, volti a migliorare la sostenibilità di una industria che punta a nuove vetture elettrificate ma che, di fatto, non è supportata da infrastrutture (governative e non) come potrebbe essere quella di una proficua e utile rete di colonnine di ricarica per i consumatori pubblici e privati.

Dal canto suo, nella giornata odierna, il gruppo FCA parteciperà a una riunione importante al fine di presentare le caratteristiche delle sue quattroruote elettrificate, come nuova Fiat 500 elettrica e Jeep Renegade e Compass 4xe con motore ibrido plug-in, quest’ultime tutte già lanciate sul mercato e disponibili al pubblico. Ovviamente il Gruppo anticiperà anche alcune novità, soprattutto in ambito business, come il suo Fiat E-Ducato, il furgone esclusivamente dotato di un motore elettrico.

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati