Cupra Formentor, VIDEO PROVA SU STRADA della prima “originale”

Design aggressivo e motore potente

La Cupra Formentor è un’auto importante per molti motivi. Pur essendo già la seconda auto uscita sotto il nuovo marchio del Gruppo Volkswagen, è la prima in assoluto ad essere stata progettata interamente dalla casa spagnola. Per questa ragione eravamo particolarmente ansiosi di provarla, per comprendere in pieno quale sia il percorso che vorrà intraprendere Cupra per il prossimo futuro. Eccoci quindi alla guida della nuova Cupra nella sua versione più raffinata, con allestimento Veloz (VZ) e sotto al cofano il potente motore da 310 Cv.

Design affilato e forme aggressive

Dal punto di vista estetico, la Cupra Formentor si presenta come un SUV coupé dalle linee decisamente nette e aggressive. Sono davvero poche le superfici arrotondate, mentre il resto ha un aspetto geometrico e affilato. Le sue dimensioni sono di 4,45 metri di lunghezza, 1,84 metri di larghezza, 1,51 metri di altezza e infine un passo di 2,63 metri. Il frontale è caratterizzato da un’ampia griglia con cornice cromata al centro della quale troviamo il logo Cupra in color rame (in inglese “copper”, da lì l’assonanza con Cupra) e una trama decisamente particolare. Questa, tra l’altro, viene replicata anche sulla griglia del fascione inferiore, a sua volta inclusa in una cornice cromata e dotata di alcune appendici aerodinamiche. I gruppi ottici, ovviamente Full LED, sono a loro volta molto squadrati, con l’unica eccezione dei fendinebbia, rotondi, che si posizionano tra i fari e la griglia. Completano il quadro le due piccole prese d’aria al livello delle ruote. La cornice del fascione si sviluppa poi sul lato, includendo i passaruota, sottolineando così ancora di più la natura SUV della Formentor. I cerchi in lega Machined con finiture bronzo della versione Veloz sono da 19 pollici, mentre sul modello di ingresso sono da 18 pollici. Completano il quadro gli specchietti con calotta cromata e i mancorrenti neri sul tetto. Sul posteriore si notano immediatamente i fari in formato “cost-to-coast”, con la barra centrale che si illumina a sua volta. Al centro del portellone non troviamo il nome in rilievo della vettura, bensì della casa, con sopra il logo Cupra incluso in uno stemma con effetto fibra di carbonio. I fendinebbia sono inclusi sempre nella cornice cromata che va a comprendere anche il portatarga, mentre in basso, compresi nello skidplate nero, vediamo ben quattro terminali di scarico. Il colore che vedete nelle nostre immagini è il bellissimo Blu Petrol opaco, che però purtroppo è esclusiva della Launch Edition ormai esaurita.

Abitacolo molto curato e ben concepito

Anche gli interni della Cupra Formentor si presentano come decisamente ben curati e rifiniti. Il modello che stiamo provando, tra l’altro, è completato da sellerie in pelle ancora blu con cuciture a contrasto color rame, che creano un ambiente che non fatichiamo a definire premium. Anche per questo, forse, stona un poco il tunnel centrale completamente in plastica dura. Scompare completamente la leva del cambio automatico a sette rapporti, sostituita da una semplice levetta. Il volante sportivo a tre razze segue la linea della vettura con inserti color bronzo e, soprattutto, i due pulsanti sportivi per l’accensione del motore e la selezione della modalità di guida (quest’ultimo esclusiva della sola meccanica da 310 Cv). Molto belle anche le bocchette del clima a tre zone, il quale si può controllare attraverso la barra a sfioramento posizionata subito sotto all’infotainment. Bella, ma forse un po’ troppo soggetta a impronte e ditate. Arriviamo quindi proprio a parlare del quadro comandi digitale e del navigatore: il primo presenta uno schermo da 10,25’’ diviso in tre sezioni personalizzabili dall’utente, mentre il secondo può essere scelto in due varianti da 10 o da 12 pollici, come quello che vedete nelle nostre immagini. Il software installato presenta sia l’assistente vocale, richiamabile con un originale “Hola hola”, che la compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto, anche in modalità wireless per approfittare della piastra per la ricarica a induzione posta nel pozzetto inferiore. Buono lo spazio a disposizione, anche per i passeggeri della panca posteriore, mentre il bagagliaio parte da una capienza minima di 420 litri, in linea con le medie di segmento.

Il 2.000 benzina è una potenza, ma anche il 1.500 promette bene

Al momento in Italia saranno disponibili due motorizzazioni per la Cupra Formentor. Quella che abbiamo potuto provare in questo primo contatto è la top di gamma: un 2.000 benzina 4 cilindri sovralimentato capace di sviluppare una potenza di 310 Cv, insieme ad una coppia da 400 Nm disponibile ad un regime di 2.000 giri al minuto. Una bella belva, tenendo conto che è in grado di arrivare ad una velocità di 250 km/h e lo 0-100 viene completato in appena 4,9 secondi. Le emissioni di CO2 si assestano sui 175 g/km, mentre i consumi dichiarati dalla casa si assestano nel ciclo misto sui 6,8 litri/100 km, pari a circa 15 km al litro. Insieme a questo motore, è disponibile anche il 1.500 TSI da 150 Cv di potenza, che contrariamente al 2.000 può montare anche il cambio manuale. Questo motore, inoltre, gode di un vantaggio non indifferente: non paga il superbollo. Nei prossimi mesi arriveranno anche altre motorizzazioni, compresi i diesel e un ibrido plug-in programmato per il 2021.

Prime impressioni di guida

In questo nostro primo contatto la Cupra Formentor ci è piaciuta davvero molto. In questa configurazione, ovvero con il 2.000 aspirato da 310 Cv, l’auto ha uno spunto e una grinta decisamente notevoli. La coppia è disponibile a regimi piuttosto bassi e questo le consente di avere sia un’accelerazione che una ripresa da sportiva vera. Tra l’altro, contrariamente a molte altre vetture, il cambio tra le varie modalità di guida è chiaramente percepibile. In modalità comfort si viaggia molto tranquilli, con delle sospensioni ben calibrate in grado di assorbire senza problemi la maggior parte delle imperfezioni dell’asfalto. Il motore è scattante, ma non difficile da gestire e il volante è giustamente morbido e leggero. Basta però premere una volta per entrare in modalità Sport, che però impallidisce se si arriva alla modalità Cupra. Dopo averle provate tutte, noi siamo rimasti sempre con quest’ultima configurazione. Certo, bisogna rinunciare a qualcosa a livello di consumi e di comfort, con le sospensioni che diventano sensibilmente più rigide e quindi più sensibili alle asperità del manto stradale, ma al tempo stesso possiamo godere di un’accelerazione che ci spinge davvero contro il sedile (ovvio, non parliamo di una Lamborghini, ma lo scatto è innegabile), mentre gli altoparlanti amplificano il rombo del motore. Anche il cambio automatico si comporta bene, con delle cambiate ben ragionate nelle modalità più tranquille (è presente anche una configurazione Individual e una off-road per sfruttare la trazione 4Drive) e più tirate in quelle sportive.

Prezzo di attacco interessante

A tutte queste caratteristiche va aggiunto un prezzo di attacco davvero interessante. La Cupra Formentor con il motore 1.500 da 150 Cv e il cambio manuale, infatti, parte da 31.250 € chiavi in mano. La Launch Edition che abbiamo provato non è più disponibile, ma la Formentor Veloz, che le si avvicina molto, parte da 46.250 €.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati