Alfa Romeo Giulia GTAm Coupe: l’idea di una variante con sfrontatezza da vendere [RENDER]

Proposta stilistica che solletica la fantasia di alfisti e non

Alfa Romeo Giulia GTAm Coupe: l’idea di una variante con sfrontatezza da vendere [RENDER]

Portare l’Alfa Romeo Giulia GTAm, versione più estrema e più performante della berlina del Biscione, su un terreno inedito è quello che prova a fare questo nuovo render proposto dalla pagina Instagram Car lifestyle.

Trasformazione radicale da berlina a coupé

Quello che abbiamo qui di fronte è infatti un audace progetto digitale che dà forma ad un inedita e super aggressiva variante coupé dell’Alfa Romeo Giulia GTAm. Non si tratta della prima volta che Car lifestyle si avventura in un lavoro grafico del genere (qui un altro render della sportiva di Arese in versione coupé proposto quale mese fa). Rispetto a quel precedente render, caratterizzato da una trasformazione coupé più leggera, con il mantenimento dell’alettone posteriore e della configurazione della fiancata posteriore, e con la conferma di gran parte del finestrino nonostante il leggero schiacciamento del tetto e la perdita delle portiere posteriori, questa volta l’operazione è stata decisamente più radicale.

Muso audace e nuovo cofano motore

Il nuovo render dell’Alfa Romeo Giulia GTAm Coupé realizzato da Car lifestyle ha un aspetto molto più aggressivo, con una serie di novità estetiche più marcate rispetto al modello standard della Giulia GTAm. Pur riproponendo gran parte dell’audace frontale, con tanto di configurazione sportiva e aerodinamica di paraurti, prese d’aria e appendici aerodinamiche, si nota come l’anteriore della vettura disponga adesso di un cofano motore rivisto, sempre con nervature ben evidenti a convergere verso il centro, ma sul quale non ci sono più le due feritoie laterali.

Due porte con maniglie integrate nella carrozzeria

Le modifiche più importanti si notano però su fiancata e posteriore. La trasformazione della Giulia GTAm in coupé due porte passa anche stavolta dalla rimozione delle porte posteriori, con quelle anteriori che adottano delle nuove maniglie a scomparsa integrate nella carrozzeria. Sul profilo dell’auto si notano poi le minigonne laterali maggiorate in fibra di carbonio, oltre alla perdita del rivestimento protettivo sui passaruota posteriori.

Addio alettone, coda filante e schiacciata

Sulla coda non c’è spazio per l’alettone della Giulia GTAm originale, che è stato completamente rimosso, per un posteriore meno estremo e più da vettura stradale. Questa volta la linea del tetto è stata schiacciata sul posteriore molto di più, come sottolineato dalla configurazione del montante, dal lunotto fortemente inclinato e dalla scomparsa, quasi totale, del finestrino laterale posteriore che si è ridotto ad un piccolo triangolo di vetro all’altezza del montante posteriore.

Immaginandola con il V6 biturbo 2.9 da 540 CV

Insomma nel complesso questa Alfa Romeo Giulia GTAm coupé “virtuale” avrebbe tutti gli ingredienti giusti per far divertire i fan del marchio di Arese e gli appassionati di guida sportiva, ancor di più pensando che possa essere spinta dal potente motore V6 biturbo da 2.9 litri che eroga 540 CV, in grado di permette alla Giulia GTAm berlina di accelerare da 0 a 100 km/h in 3,6 secondi.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati