Petronas accende il dibattito sui fluidi per veicoli elettrici con un webinar

Si è discusso con partner, fornitori e accademici

Petronas accende il dibattito sui fluidi per veicoli elettrici con un webinar

Petronas Lubricants International (PLI), divisione globale di produzione e commercializzazione di lubrificanti di Petronas, dopo il successo del primo EV Fluids Symposium tenutosi a novembre 2019 presso il Global Research & Technology Centre di Santena (Torino), ha nuovamente acceso i riflettori sull’argomento con un webinar sui fluidi per veicoli elettrici (EV) riservato a partner, fornitori e accademici di tutto il mondo.

Il futuro è fatto di veicoli elettrici

In un contesto di crescita della domanda di veicoli elettrici, i 150 partecipanti al webinar si sono confrontati sul progresso della tecnologia dei fluidi per la mobilità elettrica. “La recente pandemia di Covid-19 ha modificato le economie e le imprese in tutto il pianeta e operare in questo nuovo ambiente è stato ed è tuttora difficile. Sebbene il cambiamento possa essere una sfida, noi di PLI crediamo nel nostro impegno e lo vediamo come un’opportunità per continuare a proporre nuove soluzioni e superare i limiti. L’innovazione dei nostri prodotti è guidata da un comune denominatore: la sostenibilità, e questo ci spinge a continuare a sfruttare le nostre esclusive Fluid Technology Solutions; per far crescere il settore della mobilità elettrica in funzione di un domani più pulito e sostenibile”, ha affermato Giuseppe D’Arrigo, PLI Managing Director e Group Chief Executive Officer.

Durante il webinar sono stati anche condivisi i risultati che dimostrano quanto i fluidi sviluppati su misura siano fondamentali per fornire prestazioni di raffreddamento efficaci alle batterie e alle Electric Drive Units (EDUs).

Žalac (Rimac): “Pronti alla svolta del mercato nel 2022”

Sulla proiezione del settore dei veicoli elettrici per il 2021, Elizabeta Žalac della croata Rimac Automobili, ha dichiarato: “Sebbene le case automobilistiche accelerino i piani di lancio dei veicoli elettrici in base a obiettivi legislativi sulle emissioni rigorosi e molto impegnativi, la pandemia di Covid-19 sta certamente causando ritardi nello sviluppo dell’elettrificazione, della mobilità condivisa e della guida autonoma e avrà un impatto anche nel 2021. Si prevede un calo delle vendite di veicoli prima di assistere a un nuovo aumento nel 2022, quando il mercato raggiungerà probabilmente un punto di svolta grazie alle prestazioni delle batterie in continuo miglioramento e, cosa più importante, alle infrastrutture di ricarica che divengono man mano disponibili”.

“Il futuro della mobilità elettrica è davvero entusiasmante – continua Žalac. – L’EV Fluids Webinar aiuta le case automobilistiche a mettersi al passo con le pratiche e la tecnologia all’avanguardia nel settore dei veicoli elettrici, in particolare in termini di pacchi batteria e raffreddamento dell’inverter, aspetti che hanno un’importanza vitale nel progresso dello sviluppo dei veicoli elettrici e quindi nell’avanzamento della e-mobility”.

Fare rete per rispondere alle sfide del domani

“Riconosciamo l’urgente necessità di rispondere alla richiesta di azione in favore del clima e di lavorare in questa direzione facendo leva sulla tecnologia per far progredire la mobilità elettrica. Il webinar sugli EV Fluids ha l’obiettivo di espandere le nostre collaborazioni con partner che la pensano allo stesso modo e di rispondere alle sfide che l’industria automobilistica si trova ad affrontare. Desideriamo continuare questa cooperazione con partner OEM, fornitori di primo livello e membri del mondo accademico per creare un ecosistema di innovazione e condivisione delle conoscenze, per progredire insieme verso un futuro più sostenibile”, ha concluso D’Arrigo.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati