FCA ed Engie Eps insieme per una joint venture e-mobility europea

Firmato un memorandum d'Intesa tra le due aziende

FCA ed Engie Eps insieme per una joint venture e-mobility europea

FCA ed Engie Eps, azienda che opera nei sistemi di accumulo energetico, hanno siglato un memorandum d’Intesa per costituire una joint venture nel campo dalla mobilità green. La collaborazione tra le due società punta a dar vita ad un nuovo operatore di livello europeo in grado di offrire soluzioni e servizi di e-mobility sfruttando le risorse finanziare di Fiat-Chrysler e le competenze tecnologiche di Engie Eps.

Diventare un player tecnologico europeo

La nuova joint venture di FCA ed Engie Eps ha l’obiettivo di rivolgersi a un’ampia clientela europea di chi sceglie un veicolo elettrico, offrendo loro infrastrutture di ricarica (domestiche, commerciali e pubbliche) e pacchetti di energia verde che consentano la possibilità di ricaricare il proprio veicolo in tutta Europa con un semplice e unico abbonamento a canone mensile fisso. In altre parole, la nuova società FCA-Engie Eps vuole facilitare la vita quotidiana dei possessori di veicoli elettrici, rendendo la mobilità a zero emissioni più accessibile al fine di promuoverne la diffusione su larga scala. 

Sulla scia di altri progetti di mobilità sostenibile

Questo nuovo progetto societario di FCA, che conferma un impegno che negli ultimi mesi è divenuto più concreto anche in termini di prodotti a zero emissioni (vedi nuova Fiat 500), arriva in seguito ad una precedente progetto già avviato con Engie Eps. Qualche mese fa è stata avviata l’iniziativa che prevede, con il coinvolgimento di Terna ed Enel X, di un impianto Vehicle-to-gride con l’installazione di colonnine nei parcheggi degli stabilimenti del costruttore automobilistico. 

I commenti dei manager

Mike Manley, amministratore delegato di FCA, ha dichiarato: “La firma di questo memorandum d’intesa è il frutto di tre anni di proficua collaborazione tra le due aziende, che ha consentito di realizzare progetti rivoluzionari, come la easyWallbox in esclusiva per FCA, il progetto pilota V2G lanciato di recente e gli innovativi pacchetti energetici dedicati ai clienti. La joint venture che abbiamo concepito potrà consentire un coinvolgimento ancora maggiore di entrambe le parti per ampliare la portata dell’attuale cooperazione e sviluppare ulteriormente prodotti e servizi innovativi che favoriscano e sostengano una transizione priva di ostacoli alla mobilità elettrica nell’area europea”. 

Parole alle quali fanno eco quelle di Carlalberto Guglielminotti, numero uno della Engie Eps, che spiega: “L’elettrificazione rappresenta un trend inevitabile destinato a rivoluzionare la mobilità urbana e, soprattutto, un cambiamento di paradigma inarrestabile del sistema energetico globale. La firma di questo memorandum d’intesa è la testimonianza dell’impegno comune volto ad accelerare questa trasformazione verso un futuro più sostenibile. L’Italia – conclude Guglielminotti – ha lasciato un segno profondo nella storia con le sue eccellenze nel settore automotive e nello sviluppo di tecnologie innovative per il settore energetico. La joint venture è l’occasione per consolidare questo patrimonio e allo stesso tempo delineare la strada da percorrere verso una mobilità a zero emissioni”.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati