Incentivi auto elettrificate: in Germania deciso il prolungamento fino al 2025

Bonus fino a 9.000 per l'acquisto di auto elettriche o ibride

Incentivi auto elettrificate: in Germania deciso il prolungamento fino al 2025

L’industria automobilistica, che rappresenta un asset fondamentale per l’economia della Germania e che in questo momento sta vivendo un momento di grande difficoltà con il calo delle vendite 2020 legate all’emergenza Covid, è al centro delle preoccupazioni del governo tedesco.

Automotive asset decisivo per la Germania

L’ennesima conferma della considerazione dell’importanza strategica del settore automotive in Germania è stato il recente vertice tra la cancelliera Merkel, in ministri del Lavoro, dei Trasporti, dell’Ambiente e dell’Economia, i governatori dei Lander, i rappresentanti dell’industria e i sindacati. Una riunione divenuta ancor più importante alla luce delle recenti indiscrezioni sugli sviluppi della valutazione della Commissione Europea in merito alle nuove norme Euro 7, che si profilano con soglie praticamente impossibili da soddisfare, in maniera economicamente sostenibile, con auto alimentate dai tradizionali motori termici (benzina e diesel). 

Incentivi fino a 9.000 euro per elettriche e ibride prolungati fino al 2025

Così, forse anche sulla spinta delle voci sulle normative Euro 7, la leadership politico-industriale tedesca ha trovato un ampio consenso sulla decisione di prolungare fino al 2025 gli incentivi per l’acquisto di auto elettriche e ibride plug-in. Il bonus, la cui cessazione era prevista a fine 2021, può arrivare ora fino a 9.000 euro, il 50% a carico dello Stato e l’altro 50% sostenuto della Case automobilistiche. Probabile che sul lungo periodo ci si focalizzi principalmente sulle elettriche, con gli incentivi per ibride che potrebbero terminare prima (2022). Si tratta in ogni caso di una mossa di politica d’incentivazione forte che arriva alla luce dei dati nell’ultimo trimestre del mercato tedesco, con quasi il 20% delle auto vendute composto da veicoli elettrici o elettrificati. Nei primi dieci mesi del 2020, in Germania sono state presentate oltre 300.000 domande per beneficiare degli incentivi, delle quali quasi due su tre relativi ad auto elettriche. 

Altre risorse per infrastrutture di ricarica e rottamazione camion inquinanti 

Oltre all’incentivo all’acquisto, il governo Merkel, in un ottica di politica industriale programmatica, prevede anche di rifinanziarie le infrastrutture di mobilità elettrica, promuovendo e sostenendo con fondi dedicati l’ampliamento della rete di colonnine di ricarica. A ciò si aggiunge anche un programma da 1 miliardo di euro per la rottamazione dei camion inquinanti: 500 milioni alle aziende private che sostituiscono i loro mezzi Euro 3, 4 e 5 con mezzi Euro 6; altri 500 milioni dedicati al finanziamento di appalti per analogo rinnovamento di veicoli inquinanti da parte di enti pubblici e servizi di pubblica utilità. Infine è stata decisa anche l’istituzione di un “fondo Futuro per l’industria automobilistica“, il cui scopo è quello di supportare fattivamente nel lungo periodo il percorso di transizione che l’automotive è chiamato ad affrontare nei prossimi anni.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati