Dirt5: la recensione del coloratissimo racing game di stampo arcade

Dirt5 è un ottimo gioco di stampo arcade, ideale per qualche gara spensierata che vi farà divertire con una guida pad-friendly e scanzonata

Dirt5: la recensione del coloratissimo racing game di stampo arcade

E’ arrivato Dirt5! L’ultimo capitolo della serie di videogiochi corsistici che ha mutato il suo DNA nel tempo, passando dall’essere un simulatore certosino di gare di rally per incarnare, oggi, un racing game di stampo squisitamente arcade, molto divertente e immediato.

Immediato? Assolutamente si, basta entrare nel gioco che saremo subito catapultati nel vivo di una carriera, con una serie di gare da sbloccare una dietro l’altra senza badare troppo alla storia di fondo, piacevole certo, ma non profonda e che si prefigge di essere un semplice collante tra le varie sfide. Vincendo le gare si otterranno punti esperienza, denaro e sponsor da “appiccicare” sulla colorata livrea del nostro bolide. Per arrivare a completare al 100% una gara dovremo impegnarci a fondo. Se il livello di difficoltà generale è piuttosto basso (meglio affrontare la carriera alla difficoltà più alta, se volete una sfida impegnativa) cosi da permettervi di vincere le gare iniziali con facilità, per completare davvero ogni gara dovremo conquistare altre tre attività secondarie (tampona un certo numero di vetture, compi più derapate, ecc…) che, se portate a termine, aumenteranno le ricompense finali.

La modalità carriera ci farà guidare circa 60 autovetture amanti dello “sporco”, dei rally, dei rally raid e dei rally cross. Come potete intuire le vostre scorribande avverranno su tracciati off-road o altamente infangati, insabbiati o pure innevati. Un plauso speciale va alle ambientazioni (circa dieci diverse per un centinaio di tracciati disponibili) e alla cura riservata alla creazione dei vari circuiti che presentano una grandissima varietà di dettagli come palmeti, rocce e affini, cosi da donarvi sempre un colpo d’occhio, a tratti impressionante, ad ogni gara.

Oltre alla classica modalità Carriera, in singolo, è presente la modalità Multigiocatore. Questa mette a disposizione le gare online oppure la modalità Party dove si spulceranno modalità di gioco improntate unicamente al divertimento in compagnia. Presente anche lo split screen fino a quattro giocatori per sfide in locale tra amici e fratelli. Da segnalare la modalità Arcade, che ci permetterà di scegliere liberamente tracciati, condizioni atmosferiche, autovetture e diverse impostazioni di gara. Ma non è finita qui! La vera novità è rappresentata dalla modalità Playground, un vero editor di tracciati che permette di creare un circuito per poi condividerlo online. Una aggiunta che sarà particolarmente gradita ai piloti più…creativi.

La modalità di guida è prettamente arcade, quindi lasciamo il volantino nell’armadio e prendiamo il pad per governare le sbandate di potenza o saltare su ponti e affrontare i dossi infangati, non aspettatevi però di fare i conti con la fisica, ammortizzatori e sospensioni affronteranno senza colpo ferire salti pericolosi, alti anche decine di metri, rimanendo impassibili meccanicamente, cosi come non dovrete preoccuparvi dei danni alla carrozzeria se urterete il vostro avversario con veemenza, questi saranno solo estetici e non comprometteranno il buon funzionamento della vostra vettura.

Buona la IA degli avversari, anche se è giusto sottolineare, ancora una volta, che per combattere in mezzo al gruppone dovrete selezionare il livello di difficoltà più alto, altrimenti arriverete quasi sempre in parata solitaria al taglio del traguardo.

Fenomenale la resa estetica del clima durante le gare. Potrete partire dallo start con tante nuvole nel cielo per poi accorgervi, dopo qualche giro, dell’arrivo di un leggero nevischio per poi remare nella neve fitta all’ultimo giro. Al contempo si modificherà il fondo del tracciato che si farà (leggermente) più lento e difficoltoso. La stessa feature caratterizzerà anche le gare con la pioggia, trasformando il tracciato in una fanghiglia.

Dirt5 è un ottimo gioco di stampo arcade, ideale per qualche gara spensierata che vi farà divertire con una guida pad-friendly e scanzonata. Curata, dettagliata e colorata la grafica (anche se nelle situazioni più concitate è risultata troppo impastata e confusionaria) con alcune caratteristiche molto gradite come il meteo dinamico. La carriera vi terrà impegnati per circa 10 ore ma ad allungare il brodo ci penserà la possibilità di affrontare il multiplayer, lo split screen e l’editor di piste. Insomma, un divertimento senza troppi fronzoli, con qualche chicca estetica gradita è assicurato dal nuovo capitolo di Dirt5. Certo, a patto che il fango e la polvere siano di vostro gradimento, s’intende.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati