Mini Countryman 2023: la nuova generazione sarà anche elettrica

Sarà prodotta nello stabilimento tedesco di Lipsia

Mini Countryman 2023: la nuova generazione sarà anche elettrica

La nuova generazione della Mini Countryman arriverà nel 2023 e sarà prodotta nello stabilimento tedesco di Lipsia. Potrebbe anche cambiare nome, visto che la casa tedesca ha parlato di “nuovissimo successore” e l’ha definita la “futura Mini Crossover”, ma si tratterà comunque dell’evoluzione dell’attuale modello. E sarà con motore termico (benzina e diesel) o 100% elettrica.

Con trazione anteriore o integrale

La nuova Mini Countryman sarà, inoltre, disponibile a trazione anteriore o integrale. Ovviamente, mancando ancora più di due anni, non sono state rese note altre specifiche, per le quali dovremo attendere, così come anche eventuali indiscrezioni o foto spia dei primi prototipi su strada.

La casa britannica fa sapere che, con la produzione del futuro crossover, è stato stanziato un piano di investimenti per la fabbrica di Lipsia, che garantirà un’adeguata espansione della capacità di produzione e l’assemblaggio di componenti per e-drive.

A Lipsia è nata l’elettrificazione BMW

Lo stabilimento in Sassonia, tuttavia, ha già ampia esperienza nel campo dell’elettrificazione e delle vetture a zero emissioni. Proprio a Lipsia, infatti, è nata la mobilità elettrica BMW e, dal 2013, sono stati prodotti oltre 200.000 veicoli con la spina, tra la BMW i3 e la i3s.

La nuova struttura, che entrerà in funzione già nel 2021, renderà lo stabilimento di Lipsia parte del network internazionale di produzione di batterie ad alta tensione del BMW Group. Coprirà un’area di circa 10.000 metri quadrati e, grazie a processi altamente automatizzati, trasformerà le celle agli ioni di litio portate dai fornitori in moduli di batteria standardizzati.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati