Porsche Taycan: sbaglia la manovra, tampona due auto e rischia di finire sopra una BMW [VIDEO]

Spesso è questione di un attimo, premendo il pedale sbagliato

Porsche Taycan: sbaglia la manovra, tampona due auto e rischia di finire sopra una BMW [VIDEO]

Il video che vi mostriamo oggi ha davvero dell’incredibile. L’oggetto in questione è una potentissima (e anche nuovissima) Porsche Taycan il cui proprietario è alle prese con una manovra all’interno del suo vialetto di casa. Sembra tutto tranquillo e normale quando ad un certo punto l’auto schizza in avanti tamponando prima il SUV parcheggiato vicino a lei e poi una BMW Serie 1 collocata in strada. 

Ma, come è possibile? 

Non siamo ancora riusciti a darci una spiegazione dopo aver rivisto il video svariate volte. L’unica soluzione plausibile è che l’autista abbia sbagliato a premere il pedale del gas (al posto di quello del freno) preso dalla distrazione. Come sappiamo la Taycan è una vettura estremamente veloce con una potenza minima (a seconda della versione) che parte da almeno 435 CV nella versione 4S fino ad oltre 760 CV per la versione Turbo S. L’accelerazione sullo 0-100 km/h spazia da 4,0 a 2,8 secondi quindi, in ogni caso, ci mette veramente pochissimo a prendere velocità. 

Not sure what happened there


L’incidente è stato ripreso da una telecamera di sicurezza da qualche parte nel Regno Unito, in una zona residenziale. Guardando attentamente la sequenza di accensione delle luci posteriori, sembra che il guidatore fosse fermo e con il piede sul freno, poi cercando di spostarsi, probabilmente ha messo troppa pressione sul pedale del gas, cercando nuovamente di frenare, ma ormai era troppo tardi e, nel casino più totale, ha continuato ad accelerare. 

Video credit: Moghees (imgur)

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati