SEAT: investimento per la realizzazione di un avanzato centro di collaudo motori [FOTO]

Una struttura con nove banchi multi-energetici

Negli ultimi anni, SEAT ha investito oltre 30 milioni di euro per sviluppare un avanzato centro di test per propulsori. Una struttura che presenta nove banchi prova multi-energetici, potendo svolgere vari tipi di test su motori a combustione interna, elettrici, ibridi e a metano, tenendo presenti emissioni, qualità costruttiva, affidabilità, durata e performance.

Informazioni

Al Centro Sviluppo Propulsori si effettuano esami sui nuovi motori, testati e calibrati in base al mezzo su cui sono collocati. In fase di sviluppo sono tenuti in considerazione fattori come l’aspirazione, l’iniezione di carburante e la potenza, effettuando simulazioni in condizioni estreme. L’impianto presenta anche un laboratorio di emissioni, dove sono effettuati oltre 80 differenti tipologie di verifiche su ciascun veicolo, nel pre-rilascio e in conformità ai requisiti di omologazione. Si segnalano anche dispositivi PEMS, soluzioni portatili per il rilevamento delle emissioni, accertando i dati in marcia durante i test RDE riferiti alle emissioni di guida reali, necessari per analizzare i consumi e le emissioni in situazioni di guida effettive nel processo di omologazione, come ricordato.
Presente anche un banco prova di durata, dove prototipi e veicoli completano sino a 200.000 km sui rulli, monitorando costantemente le prestazioni del propulsore. Figura anche un sistema che recupera l’energia generata dai rulli, restituendola sotto forma di elettricità da impiegare in seguito.
In evidenza poi una camera climatica, dentro la quale sono simulate condizioni climatiche estreme, riproducendo ad esempio le temperature presenti sulle montagne del Caucaso o quelle della Death Valley californiana, nell’arco di poche ore. Ulteriori verifiche sulle prestazioni dei motori con simulazioni di guida tramite l’ausilio di robot nelle particolari condizioni. Simulazioni che consentono di studiare la risposta delle auto con vari propulsori nelle situazioni affrontate e accertarne le performance.

SEAT, inoltre, ha avviato lo sviluppo di un nuovo laboratorio di batterie, il prospettato Test Center Energy (TCE) di Martorell. Un investimento di oltre 7 milioni di euro per questo nuovo centro sullo sviluppo e lo studio di vari sistemi energetici per veicoli elettrici e ibridi. Il completamento è previsto entro aprile del 2021, secondo le indicazioni, compreso nel piano di investimenti di 5 miliardi di euro annunciato. Nell’impianto di 1.500 metri quadrati si prospettano varie aree di test per la validazione di moduli cellulari con tecnologia agli ioni di litio, batterie a medio e ad alto voltaggio e vari caricatori impiegati nella proposta elettrificata.
Tornando al Centro di Sviluppo Propulsori, realizzato negli ultimi cinque anni, consente 14.300 test all’anno secondo le indicazioni, dalle fasi iniziali ai test di omologazione. L’accennata camera climatica può simulare condizioni di guida estreme spaziando da -40° a +65° e fino a 5.000 metri di altitudine, quindi si segnala una torre automatizzata che può comprendere fino a 27 veicoli e mantenere le auto a una temperatura stabile di 23°, favorendo le ottimali condizioni per le verifiche.
Situato nel Centro Tecnico di SEAT, nel Centro di Sviluppo Propulsori operano 200 professionisti in tre turni quotidiani, 24 ore su 24 lungo sei giorni settimanali. I test svolti permettono di validare nuovi progetti di propulsori per varie marche del Gruppo Volkswagen, come indicato.

Foto: SEAT

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati