Autostrade per l’Italia: nuovo sistema di monitoraggio infrastrutture basato su AI e IoT [VIDEO]

Modellazione digitale 3D e droni rivoluzionano le ispezioni

Autostrade per l’Italia: nuovo sistema di monitoraggio infrastrutture basato su AI e IoT [VIDEO]

Nel settore della sicurezza della rete autostradale e del monitoraggio delle infrastrutture si apre una nuova fase, con il via all’operatività del nuovo sistema digitale per il monitoraggio delle infrastrutture stradali, basato su IBM Maximo e sviluppato da Autostrade Tech, società tecnologica del Gruppo Autostrade per l’Italia, insieme a IBM e Fincantieri NexTech.

Sistema di monitoraggio digitalizzato

Questa nuova piattaforma di monitoraggio si baserà sull’intelligenza artificiale di IBM, sull’Internet of Thing (IoT) e sulla modellazione digitale 3D di Fincantieri NexTech. Anche grazie all’uso di droni, tale sistema innoverà in modo radicale le attività di sorveglianza e monitoraggio di oltre 4.500 opere presenti sulla rete autostradale di Aspi, con l’obiettivo di aumentare l’efficienza e la trasparenza di questi processi. 

Dati sempre disponibili in tempo reale per ogni ispezione

Il nuovo sistema apporta numerose innovazioni, con gli ispettori che potranno svolgere gli accertamenti sulle condizioni di ciascuna opera accedendo in tempo reale, tramite un tablet, a tutte le informazioni che la caratterizzano: calcoli e disegni del progetto originario e degli interventi successivi; controlli e manutenzioni programmate; indagini e prove sui materiali; esiti e dettagli delle precedenti ispezioni. Un vero e proprio archivio digitale che sarà immediatamente aggiornato da dettagli e foto inseriti dallo stesso ispettore nel corso dell’ispezione, rendendone immediata la disponibilità alle strutture aziendali deputate.

Modellazione tridimensionale per analisi più accurate

L’innovativo software traccia e gestisce tutti i vari step necessari alla cura delle infrastrutture: dalla organizzazione e conduzione delle ispezioni, fino alla programmazione e realizzazione delle attività di manutenzione o adeguamento, secondo criteri di priorità chiari e condivisi con il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Il sistema sta introducendo inoltre tecnologie avanzate messe a disposizione da Fincantieri NexTech, mai impiegate finora sulle reti autostradali italiane come la possibilità di analizzare un’opera attraverso un “gemello digitale” tridimensionale (Digital Twin), che ne riproduce fedelmente tutte le caratteristiche con l’impiego di droni equipaggiati con laser-scanner topografici e telecamere ad altissima risoluzione, che realizzano vere e proprie “tac” delle superfici. Un sistema appositamente sviluppato, spiega Autostrade, supporterà i tecnici nel riconoscimento e classificazione dei difetti e nella programmazione delle attività di manutenzione.

Investimento di oltre 60 milioni di euro

La piattaforma è già in uso da qualche giorno sulle 430 opere delle due Direzioni di Tronco autostradali di Cassino e Bari e sarà progressivamente estesa entro la fine dell’anno sulla totalità dei 1.943 ponti e dei 2.000 cavalcavia della rete di Autostrade per l’Italia. Nel corso del 2021 la sua applicazione sarà estesa ai processi di manutenzione dei ponti e cavalcavia e a tutte le 587 gallerie della rete. Per lo sviluppo e la realizzazione del nuovo sistema Autostrade per l’Italia ha stanziato un finanziamento di oltre 60 milioni di euro. 

Le parole di Roberto Tomasi, ad di Aspi

“Stiamo lavorando con grande passione e intensità per attuare una radicale trasformazione di Autostrade per l’Italia. Innovazione tecnologica, digitalizzazione delle infrastrutture e della loro gestione, sostenibilità ambientale e servizi di mobilità per raccordare le nostre reti con il territorio sono le linee guida che ci ispirano e che stanno trasformando la nostra società in un operatore di mobilità integrata di livello europeo. Era doveroso e fondamentale che il primo obbiettivo raggiunto riguardasse la sicurezza delle infrastrutture che abbiamo in gestione. Ringrazio il team di Autostrade Tech per il lavoro svolto e IBM e Fincantieri per il supporto che ci è stato dato. Insieme potremo da subito mettere a disposizione la nuova piattaforma a un mercato europeo e internazionale. È, di fatto, una piccola rivoluzione copernicana” ha dichiarato l’ad di Autostrade per l’Italia, Roberto Tomasi.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati