Nuova Genesis GV70 è a misura di genitori: ha il sensore che rileva il respiro dei bimbi sul sedile posteriore

Innovativo sistema di sicurezza per proteggere i più piccoli

Nuova Genesis GV70 è a misura di genitori: ha il sensore che rileva il respiro dei bimbi sul sedile posteriore

La nuova Genesis GV70 porta al debutto un utile ed innovativa tecnologia: un sensore radar in grado di rilevare tutti i movimenti di un bambino, respiro compreso, che viaggia sul sedile posteriore, inviando delle notifiche al conducente.

Prevenire i rischi di possibili abbandoni in auto

Si tratta di un sistema, che il marchio di lusso del Gruppo Hyundai integra sul suo nuovo modello appena presentato, sviluppato per proteggere i più piccoli da eventuali distrazioni degli adulti ed evitare pericolosi rischi di possibili dimenticanze e conseguenti abbondoni involontari dei bimbi in auto. Il sensore radar presente sulla nuova GV70 di Genesis si propone come alternativa, più pratica e accurata, ai dispositivi antiabbandono (seggiolini specifici e dispositivi aftermarket) resi in Italia obbligatori per i bambini fino a 4 anni d’età dalla Legge 117 del 2018.

Sensore radar potente e con ampio raggio di rilevamento

Genesis spiega che l’innovativo sensore anti-abbandono è in grado di rilevare anche i movimenti più impercettibili, compresi quelli del torace con la normale respirazione. Inoltre, rispetto a un normale sensore a ultrasuoni, questo sensore, grazie ad un campo di rilevamento molto più ampio, è in grado di rilevare anche la presenza di un cane nell’area di carico. La potenza del sensore radar gli permette poi di “leggere” oltrepassando vestiti, coperte, sedili della vettura, gabbie per cani e qualsiasi altro oggetto che possa essere d’intralcio alla sua capacità di captare i movimenti. Dopo il debutto sulla GV70 il sensore radar sarà implementato anche sugli altri modelli di Genesis.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati