Ferrari 288 GTO: la mamma delle supercar from Maranello to Gruppo B [VIDEO]

Il motore 2.8 litri V8 da 400 CV le permetteva di superare i 300 orari e raggiungere lo 0 a 100 km/h in 4,8 secondi

Nella nostra classifica auto da corsa targate arriviamo al classico appuntamento domenicale con l’uscita numero 6. Visto che ci lasciamo alle spalle una TOP 5 bisognava riaprire le danze con un calibro da 90 della storia dell’automobilismo. Quella che vi presento oggi è la rarissima Ferrari 288 GTO ovvero la mamma di tutte le serie speciali di supercar a motore centrale del Cavallino.

La sua storia e tecnica motoristica

Oggi sarebbe considerata come una “hypercar” e la sua nascita è stata una precisa volontà di Enzo Ferrari che 1983 nel voleva un’auto capace di imporsi nella categoria Gruppo B della FIA. Infatti la sigla GTO è l’acronimo di Gran Turismo Omologato mentre il numero rappresenta la cilindrata e il numero di cilindri. Così la base di partenza è una Ferrari 308 GTB che viene modificata per essere ancora più veloce. Il motore V8 passa da 3 a 2,8 litri ma viene sovralimentato da due turbocompressori dotati di due intercooler dedicati per il raffreddamento. Rispetto alla 308 GTB di partenza il motore viene girato e passa da trasversale a longitudinale per permettere più spazio dedicato a turbine e intercooler e la potenza viene inviata alle sole ruote posteriori e gestita da un cambio manuale a 5 marce. Roba da duri.

Motore e prestazioni

La potenza è di 400 CV a 7000 giri/min e 496 Nm di coppia a 3.800 giri/min. I più attenti avranno capito che questo motore è lo stesso cuore pulsante che verrà trapiantato sulla leggendaria Ferrari F40. Con i suoi 1.160 kg di peso la Ferrari GTO aveva prestazioni più che superlative per la sua epoca diventando l’auto stradale più veloce di sempre mai prodotta con una accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,9 secondi (raggiungeva il quarto di miglio in 12,7 secondi) e velocità massima di 305 km/h.

272 unità al mondo

Presentata al Salone di Ginevra del 1984 erano state previste inizialmente un numero limitato a 200 unità ma la pressione dei clienti Ferrari fu così forte che è stata aumentata la produzione a 272 esemplari al mondo. Il colore era per tutte Rosso Corsa e furono tutte vendute prima di essere uscite dalla fabbrica di Maranello. A fine produzione Gianni Agnelli chiese personalmente al Drake gli ultimi due esemplari che furono consegnati a Niki Lauda e ad un magnate del Medio Oriente.

Prezzo e quotazioni

Recentemente è stato venduto un esemplare di Ferrari 288 GTO all’asta da RM Sotheby’s in condizioni impeccabili con soli 23,555 km percorsi. Questa Ferrari è appartenuta anche al famoso collezionista Hartmut Ibing e il prezzo della supercar del Cavallino ha raggiunto i 2.310.000 di dollari.

Ferrari 288 GTO – SCHEDA TECNICA

Potenza: 400 CV a 7.000 giri/min. e 496 Nm a 3.800 giri/min.

Accelerazione: 0-100 km/h in 4.8 secondi

Velocità massima: 305 km/h

Cambio: manuale a 5 marce

Peso: 1.160 kg a secco

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati