Pneumatici invernali: come rallentare l’usura e farli durare di più

Alcuni consigli da parte di Nokian Tyres

Pneumatici invernali: come rallentare l’usura e farli durare di più

È ormai scaduto da un mese il termine per montare gli pneumatici invernali (o avere le catene a bordo), non solo per rispettare la legge, ma anche per una maggiore sicurezza al volante, soprattutto con freddo, ghiaccio e neve. Sicuramente si tratta di una spesa, ma è possibile seguire alcuni consigli per rallentare l’usura e farli durare di più, mantenendo alta la sicurezza.

Pressione e guida attenta

Una delle condizioni fondamentali per un corretto funzionamento ed una minore usura è la giusta pressione. Utilizzando quella corretta, infatti, il carico ridurrà l’usura, la resistenza al rotolamento e migliorerà la stabilità di guida. Secondo quanto consigliato da Nokian Tyres, sarebbe meglio gonfiare gli pneumatici con 0,2 bar in più rispetto alle raccomandazioni del produttore, visto che la pressione si abbassa con il freddo. Il controllo è fondamentale prima di partire per un lungo viaggio.

Un altro modo per far durare più a lungo gli pneumatici è adottare un guida attenta e calma. È necessario evitare brusche frenate o accelerazioni e sterzate secche, per evitare di sottoporre gli pneumatici ad uno stress maggiore del solito, causando un’usura irregolare.

Invertire gli pneumatici

Secondo quanto studiato da Nokian Tyres, gli pneumatici posti sull’asse di trazione possono usurarsi fino a quattro volte più velocemente in inverno, rispetto agli altri due. Pertanto, per farli durare maggiormente, sarebbe utile effettuare la rotazione, invertendoli anche nella stessa stagione. Ogni quanto? Al più tardi ogni 10.000 chilometri.

Montaggio e conservazione

Far montare gli pneumatici da uno specialista permetterà di verificarne le condizioni ed eventualmente la necessità di sostituirli. Per conservarli, invece, è molto importante non lasciarli all’esterno sotto il sole, in particolare quello molto caldo estivo.

Quando cambiarli

Solitamente un singolo set di pneumatici invernali può durare al massimo sei stagioni, anche se molto dipende da quanti chilometri si fanno ed in quali condizioni. Per verificare se lo pneumatico va cambiato, oltre eventualmente a chiedere allo specialista, va controllata la quantità di battistrada residuo sulle scanalature principali.

Inoltre, si può facilmente controllare la data di produzione della gomma, sul lato della stessa. La sequenza di quattro numeri indica l’età: le prime due cifre la settimana e le ultime due l’anno di produzione. Ovviamente, uno pneumatico vecchio andrà probabilmente sostituito prima.

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati