Suzuki Swift Sport Hybrid 2020 | Com’è & Come va

Suzuki Swift Sport Hybrid 2020: la nostra prova su strada

Suzuki Swift Sport Hybrid, grintosa, pestifera e divertente: questi potrebbero essere alcuni degli aggettivi che meglio la descrivono. L’iconica hot hatch sportiva della casa giapponese si rinnova dopo appena tre anni abbracciando un motore ibrido, composto dal 1.4 Boosterjet di nuova generazione da 129 CV e da un’unità elettrica ISG da 10kW, che aggiunge 13,6 CV. Esteticamente rimane invariata, così come gli ADAS (tutti compresi nell’unica versione base) che troviamo a bordo e lo spirito racing offerto. Il tutto per un prezzo di listino a partire da 23.850 euro.

Dimensioni e misure

Partendo come sempre dalle dimensioni, non è cambiato nulla nella Suzuki Swift Sport Hybrid – e non è una cosa non da poco ben sapendo dell’introduzione del motore elettrico. La lunghezza rimane a 389 centimetri, così come la larghezza a 173,5 centimetri e il passo a 245 centimetri. Infine, l’altezza si attesta sui 148 centrimetri e da terra siamo a 12 centimetri.

Estetica e design

Essenzialmente non cambia nulla nemmeno all’esterno: la Suzuki Swift Sport Hybrid eredita tutte le linee più aggressive e leggermente spigolose della terza generazione presentata nel 2017, così come la griglia anteriore a nido d’ape, i fari full-led e gli splitter, oltre al labbro anteriore in simil-carbonio che continua sulle minigonne laterali per terminare sul posteriore a incorniciare i doppi scarichi. I cerchi in lega da 17” di serie danno quel tocco in più di sportività, assieme a questo Arancio Amsterdam con tetto Nero e il piccolo spoiler posteriore. L’unica nota aggiuntiva è il logo “Hybrid”.

Interni e abitacolo

L’abitacolo della Suzuki Swift Sport Hybrid rimane invariato: semplice, senza fronzoli ma piacevole, realizzato con plastiche dure e spezzato da linee rosso scuro. I sedili sono nel pieno stile sportivo ma sono comunque comodi e addirittura riscaldabili. Il volante a tre razze – regolabile in altezza e profondità – è molto elegante, con la corona ricoperta da una bella pelle nera lasciando sotto uno spazio a materiale lucido.

Qui troviamo i comandi che ci permettono di interagire con il nostro quadro strumenti e con lo schermo touchscreen da 7”. Il primo è analogico, lasciando un piccolo spazio centrale a uno schermo digitale da 4”2 che ci mostra alcune informazioni sui consumi e sugli ADAS. Il secondo è ovviamente posizionato al centro della vettura, con sopra posizionate due bocchette d’aria e sotto i comandi analogici per il climatizzatore automatico di serie. Sotto è presente un piccolo vano portaoggetti, la leva del cambio e il freno a mano. Peccato che manchi un bracciolo con un altro vano. Infine, presenti una presa USB, AUX-IN e da 12V e pulsante d’avviamento elettronico.

Infotainment e sistema multimediale

Ormai ben conosciamo il sistema multimediale di Suzuki, che non manca anche in questa Swift Sport Hybrid: lo schermo touch ha una interfaccia semplice e scarna, forse troppo indietro coi tempi, ma fa il suo lavoro. Quattro sono le aree tematiche: audio (radio FM/DAB e Bluetooth), telefono, mappe e Apple CarPlay/Android Auto. L’audio è potente grazie al sistema composto da 6 altoparlanti, mentre il navigatore incorporato fa bene il suo lavoro. Ci vuole invece qualche secondo per collegare il telefono via Bluetooth o con il cavo USB. Da qui è possibile visualizzare la telecamera posteriore, ma a mio parere è mal posizionata.

Abitabilità e bagagliaio

Sebbene sia molto piccola, dietro abbiamo molta area tra le nostre gambe e i sedili anteriori, così come nella parte superiore. Si sta molto stretti con l’aggiunta del passeggero centrale, che incontra difficoltà con l’ingombrante tunnel centrale. Nessuna bocca posteriore dell’aria, tantomeno prese USB.

Una ridotta lunghezza porta qualche sacrificio al bagagliaio ma, nonostante ciò, rimane comunque molto grande: 265 litri, che diventano 947 litri reclinando i sedili in uno schema 60/40. Sarebbe stato utile qualche vano laterale in più, degli agganci e una luce. Presente anche un doppio fondo dove è posto il kit di riparazione.

Allestimenti e versioni

La Suzuki Swift Sport Hybrid ha un unico allestimento, con tutti gli accessori e gli ADAS compresi nella versione base. Come detto, il motore è l’1.4 Boosterjet da 129 CV dotato del sistema ibrido, con cambio manuale meccanico a 6 rapporti.

La prova su strada

Arriviamo nella parte corposa di questa recensione, visto anche la novità dell’ibrido. Il motore a benzina è un 1.4 Boosterjet da 129 CV, un quattro cilindri di ultima generazione sovralimentato dal turbo. La potenza quindi cala rispetto agli originali 140 CV, ma qui guadagniamo l’unità elettrica ISG (Integrated Starter Generator) da 10 kW che, tradotti, aggiungono 13,6 CV. Questa unità svolge il ruolo di alternatore, motore elettrico e motorino di avviamento, immagazzinando energia dalle frenate o dai momenti di rilascio dall’accelerazione in una batteria agli ioni di litio sistemata sotto il sedile del passeggero anteriore. Quest’ultima si ricarica automaticamente senza bisogno di alcun intervento esterno, e in più c’è un convertitore, sistemato sotto al sedile del guidatore, che trasforma la tensione da 48V a 12V per alimentare i servizi di bordo.

Come si traduce tutto ciò? Beh, tenendo conto anche del peso che passa da 975 kg a 1.020 kg e rimanendo quindi comunque molto leggera, abbiamo una maggior spinta a bassi regimi che è molto utile anche quando siamo in città, anche grazie a una coppia di 235Nm che lavora al meglio tra i 2.000 e i 3.000 giri. Ecco, è incredibile come questa vettura possa essere tranquillamente usata come una normale utilitaria, per poi guadagnare uno spirito racing quando percorriamo le strade di aperta campagna, offrendoci davvero tanto divertimento. Il cambio è meccanico manuale a 6 rapporti ma l’ho trovato un po’ manchevole e poco preciso nelle fasi più concitate di guida per quanto riguarda l’innesto. Molto sicura in frenata grazie ai freni a disco, ventilati all’anteriore. La velocità massima è di 210 km/h, mentre l’accelerazione da 0-100 km/h è di 9,1 secondi e quindi maggiore rispetto alla versione senza ibrido, ma capite bene che pesa di più con meno cavalli per il motore benzina. Alla fine, l’esperienza alla guida è diversa ma con sensazioni davvero simili.

Aiuti alla guida, ADAS

Gli ADAS sono tutti presenti sull’allestimento base, il che è davvero un gran vantaggio all’acquisto. Troviamo l’Adaptive Cruise Control e diversi sistemi: “attentofrena” di frenata d’automatica d’emergenza con riconoscimento del pedone, “guidadritto” che ci avvisa se stiamo mantenendo la corsia, “restasveglio”, “occhioallimite” che riconosce i segnali stradali, “guardaspalle” per gli angoli ciechi, “vaipure” per quelli in retromarcia, “nontiabbaglio” degli abbaglianti automatici; sono tutti in italiano, ma ho trovato la scelta azzeccata che rende tutto più chiaro. Presente anche il limite di velocità, l’ESP, il TCS, l’ABS e il sensore di pressione degli pneumatici.

Consumi

Ovviamente col sistema ibrido si guadagna davvero molto nei consumi, anche con una sportiva tra le mani. Secondo quanto riferito da Suzuki, la Swift Sport Hybrid dovrebbe consumare in città 5,3 l/100 km, 4,5 l/100 km in un tratto misto. Calcoli rispettati perché in città mi sono aggirato sui 5,2 l/100 km, aggiungendo l’extraurbano ho avuto una media di 4,5 l/100 km. Davvero un ottimo risultato.

Prezzi e listino

Davvero vantaggiosa l’offerta che ci propone Suzuki: il prezzo di listino è di 23.850 euro, che comprende davvero tutto nella dotazione di serie. Praticamente sono esclusi la scelta del colore (Giallo Champion di base) e alcuni piccoli dettagli esterni. Essendo ibrida, si può attingere agli ecoincentivi statali oltre a sconti Suzuki dedicati: infatti, fino al 31/01/2021, si potrà acquistare la hot hatch sportiva giapponese al prezzo di lancio di 19.750 euro.

Suzuki Swift Sport Hybrid 1.4 Boosterjet 2020: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★★½ 
Ripresa:★★★★½ 
Cambio:★★★½☆ 
Frenata:★★★★½ 
Sterzo:★★★★★ 
Tenuta di Strada:★★★★½ 
Comfort:★★★★☆ 
Posizione di guida:★★★★☆ 
Dotazione:★★★★★ 
Qualità/Prezzo:★★★★½ 
Design:★★★★½ 
Consumi:★★★★½ 

Suzuki Swift Sport Hybrid 1.4 Boosterjet 2020 – Scheda Tecnica

Lunghezza (cm): 389
Larghezza (cm): 173,5
Altezza (cm): 148
Passo (cm): 245
Peso (kg): 1.020
Porte: 5
Posti: 5
Bagagliaio (l): da 265
Serbatoio (l): 50
Prezzo (€): da 23.850
Allestimenti: base

Nuova Volkswagen Polo Da 119 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati