Renault Clio Hybrid E-Tech: la PROVA SU STRADA della compatta francese full hybrid [VIDEO]

Ecco come va su strada la Clio ibrida di ultima generazione che sfida la Toyota Yaris

La Renault Clio full hybrid è la sfida frontale alla Toyota Yaris che fino all’avvento della Clio ibrida era l’unica compatta con questa tecnologia disponibile sul mercato.

Best seller francese

La Renault Clio è l’auto più venduta d’Europa e, ovviamente, la best seller di Renault. Non ha quindi bisogno di né di tante presentazioni né di cambiare a livello estetico rispetto alla versione termica recentemente uscita sul mercato (qui la prova su strada)

Dimensioni e bagagliaio

Le dimensioni quindi rimangono di 4,05 metri di lunghezza, 1,79 di larghezza, 1,44 di altezza con un generoso passo di 2,58 metri. A cambiare è il bagagliaio che ha una capienza inferiore rispetto a quello della Clio tradizionale. Infatti passa dai 391 litri di capienza, praticamente da record per il segmento, a 301 litri a causa delle batterie poste sotto al vano che rubano un po’ di spazio. E proprio per le batterie e il doppio motore elettrico fanno aumentare il peso della Clio da 1.042 kg a 1.238 kg in ordine di marcia.

Infotainment e modalità di guida

All’interno della Clio ibrida la strumentazione è completamente digitale con un cruscotto che può avere una diagonale di 7 o 10 pollici e uno schermo centrale da 7 o 9,3 pollici disponibile dove poter anche controllare il sistema di infotainment e gestire le 3 modalità di guida del sistema Multisense ovvero la modalità Eco, Sport e MySense. A livello di abitabilità dietro si sta comodi solo in due e viaggiando in tre bisognerà fare un po’ a spallate con i compagni di viaggio oltre ad esserci un tunnel centrale abbastanza pronunciato.

Come va su strada

Un ibrido che funziona in maniera semplice: la partenza è sempre in modalità elettrica con il motore elettrico più potente da 49 CV che fa girare le ruote. Il motore elettrico più piccolo da 20 CV, invece, sincronizza il motore termico – il 1.6 aspirato – al nuovo cambio automatico a 4 marce senza frizione. Così il motore termico entra in gioco e si inserisce solo quando è a regime per il cambio marcia. Senza scossoni e senza il fastidioso rumore da trascinamento tipico di un cambio CVT. Qui è tutto lineare quasi non avvertibile visto che il motore termico lo si sente solo premendo a fondo il pedale dell’acceleratore. Ecco, questo è il suo pregio e se volete il suo difetto: è un’auto estremamente comoda, confortevole anche acusticamente ma per i nostalgici che vogliono scegliere ancora il rapporto di marcia anche godendo della comodità di un cambio automatico qui non è possibile. Non posso, per esempio, anticipare la scalata in ingresso di curva e devo affidarmi esclusivamente alle cambiate controllate dalla centralina elettronica.

In questo modo, secondo i dati dichiarati da Renault, l’80% del tempo nel traffico cittadino si trascorre in modalità puramente elettrica rimanendo sotto alla velocità di 70 km/h con una riduzione del 40% in termini di consumi carburante rispetto alla versione benzina. Questo dato mi sembra troppo positivo visto che nel nostro test drive fatto in un mix di strade urbane, statali e autostrade il computer di bordo segna 21 km al litro di media. Un risultato comunque ottimo che può migliorare se fate più percorsi urbani rispetto a quelli autostradali.

Oltre a essere molto comoda, silenziosa, intuitiva – di fatto fa tutto lei e lo fa bene – è anche divertente da guidare per via dei 140 CV complessivi con la coppia di 144 Nm sempre disponibile – uno sterzo abbastanza diretto e un telaio bello rigido coadiuvato da un setting delle sospensioni che sono il giusto compromesso – esattamente quello che mi aspetto dalla nuova Clio: nel senso che non sono troppo rigide e filtrano bene le buche ma quando si alza il ritmo tengono bene l’appoggio in curva e ci si riesce a divertire.

Mi piace anche la posizione di guida la visibilità è ottima ecco se dovessi trovare il pelo nell’uovo la leva per regolare lo schienale è in una posizione inusuale e avrei preferito comunque il comodo rotellone. Per il resto la Clio full hybrid è un’auto concreta, pronta all’uso che tiene lontani da ansie da ricarica visto che qui si rigenera la batteria da 1,2 kWh grazie a frenate e decelerazioni. È tutto semplice, frizzante per prestazioni e comoda soprattutto in città dove segna consumi record.

Allestimenti e prezzo

I prezzi della Clio ibrida partono da 21.950 per l’allestimento ZEN fino ai 27.700 euro Initial Paris (top di gamma). Sono 8 gli anni di garanzia per la batteria mentre la versione della prova di oggi costa 25.400 euro ed è una serie limitata per il lancio della versione E-Tech.

 

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati