Porsche 718 Cayman GT4: il SOUND sopraffino dello scarico Akrapovic [VIDEO]

Un connubio perfetto: 6 cilindri aspirato e scarico aftermarket Akrapovic

Porsche 718 Cayman GT4: il SOUND sopraffino dello scarico Akrapovic [VIDEO]

Akrapovic ha appena pubblicato il nuovo promo per commercializzare il nuovo sistema di scarico Slip On Race Line in titanio per la nuova e potente Porsche 718 Cayman GT4, una vera e propria belva da track day, una certezza per gli intenditori. Come segnala anche il tuner sloveno, il nuovo impianto in titanio contribuisce ad alleggerire sensibilmente la vettura e assicura circa 15 CV extra se combinata ad una nuova regolazione apportata sulla centralina. 

Porsche 718 Cayman GT4 e impianto di scarico Akrapovic 

L’aggiunta di 15 CV e circa 43 Nm di coppia massima portano la potenza complessiva della 718 GT4 a ben 435 CV e 465 Nm di coppia, scaturiti dal mitico 4.0 flat-six aspirato, collegato ad un magnifico cambio manuale a 6 rapporti. Tutta la potenza è scaricata sulle ruote posteriori che possono generare delle prestazioni davvero interessanti: lo 0-100 km/h è coperto in soli 4,4 secondi per una velocità massima di ben 304 km/h

Alcuni rumors però rivelano che il tuner sloveno sia contemporaneamente al lavoro per sviluppare anche un altro sistema di scarico completamente dedicato al mondo delle competizioni, in attesa della presentazione dell’imminente Porsche 718 Cayman GT4 RS, la variante più estrema e potente della piccola coupè di Stoccarda. Dovrebbe arrivare entro fine 2021 con una potenza complessiva di 450 CV ma alcuni rumors parlano anche di cifre superiori, prossime ai 490 CV. Tuttavia quest’ultima cifra ci sembra abbastanza improbabile, avvicinandosi troppo alla potenza della prossima 911 GT3, attesa con circa 510 CV. 

Video Credit: Akrapovic (Youtube)

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati