Apple Car: da Hyundai a KIA. Le previsioni di mercato

Passaggio di consegne tra Hyundai e KIA?

Apple Car: da Hyundai a KIA. Le previsioni di mercato

La notizia era nell’aria, Apple produrrà la sua automobile chiamata Apple Car e sarà dotata di una nuova tecnologia per le batterie, per permettere velocità di ricarica e autonomia maggiorate, nonché di machine learning IA, e il tutto entro il 2024!

La verità è che, forse, stiamo un po’ troppo affrettando i tempi e che gli “entusiasti” Apple si sono un po’ lasciati prendere dall’emozione, come sovente accade al lancio di un nuovo prodotto tech.

A questa notizia, il famoso analista Ming-Chi Kuo ha arricciato il naso come il sottoscritto, sottolineato che in Apple stanno ancora lavorando su una bozza di progetto, intenti nel definire ancora le specifiche della loro “auto del futuro”. Quindi è del tutto probabile che la vettura della Mela potrebbe vedere la luce solo a partire dal 2025, più probabilmente nel 2027 se non oltre.

Kuo ha ribadito attenzione e precauzione soprattutto agli investitori, smaniosi di accaparrarsi azioni Apple dopo la notizia della presunta “iCar”. L’analista ha sottolineato come l’annuncio di un determinato progetto Apple non significhi successo certo, soprattutto alla luce del recente fallimento degli home speaker Apple HomePod, che dopo le scarse richieste dal mercato hanno visto stoppare la loro produzione.

E’ meglio aspettare notizie ufficiali e comprovate sullo sviluppo del progetto Macchina-Mela, tenendo, inoltre, conto delle innumerevoli e varie tecnologie che stanno caratterizzando il mercato automotive, di per sè già molto volatile, soprattutto nel segmento del mercato dei veicoli elettrici e a guida autonoma.

C’è ancora tanto tempo prima di vedere la Apple Car. Seguiamone insieme gli sviluppi. Senza dimenticare che non ci sono state comunicazioni ufficiali a riguardo.

Le previsioni di JP Morgan 

Giusto per rimanere coerenti con il cauto ottimismo citato ad inizio articolo, ci sentiamo di menzionare uno studio condotto da JP Morgan riguardo alle tempistiche e alle modalità di sviluppo di questa tecnologia da parte del colosso del mondo tech. Con ogni probabilità, date le barriere all’ingresso e il desiderio di Apple nel realizzare qualsiasi prodotto al meglio, la fantomatica “Apple Car” potrebbe arrivare non prima della fine del decennio. L’obiettivo è quello di realizzare un’auto moderna, esteticamente bella, categorizzata come Premium e capace di rispecchiare gli stilemi del brand californiano, con una tecnologia avanzatissima per il mondo delle batterie e ad un prezzo abbastanza elevato sul mercato. Tutte cose ad oggi impossibili per Apple, quindi risulta più sensato pensare ad un’attesa più prolungata, a quando il mercato sarà più in grado di recepire un prodotto del genere, senza dover fare quasi da “pionieri”.

Perché nel mondo delle auto 

La risposta è semplicissima: il mercato degli smartphone ammonta a circa 4,5 miliardi di euro l’anno, quello del settore automotive si aggira intorno ai 2.520 miliardi all’anno. Fine. Se anche Apple riuscisse a strappare un solo miliardo sull’intero anno, aumenterebbe il fatturato di quasi il 25% inserendosi in un nuovo mercato. Conoscendo però la possibilità di utenza mondiale del brand californiano (oltre 1 miliardo di clienti nel mondo) con cui poter legare tutto l’insieme del prodotti Apple già posseduti, capiamo bene la che probabilità di trasformare questa idea in un successo planetario appare quindi molto concreta. 

Cambio: esce Hyundai ed entra KIA per Apple Car

Nuovi rumors sulla Apple Car. Se voci sul web davano Hyundai in trattative per collaborare con Apple sulla costruzione del prossimo veicolo completamente elettrico e a guida autonoma della Mela, ora si afferma che le responsabilità per l’ambiziosa e nuova soluzione di mobilità saranno affidate a KIA.

Un rapporto senza fonte, proveniente dalla Corea, della testata eDaily, afferma che KIA sarà a capo del progetto Apple Car e che lo sviluppo e la produzione del veicolo potrebbero essere gestiti dalla sua fabbrica nello stato americano della Georgia. Sembra che Hyundai abbia rifiutato per  concentrarsi sulla crescita e sullo sviluppo del proprio marchio piuttosto che sulla produzione dell’auto Apple, per evitare che la Mela usi Hyundai come mero produttore del veicolo.

(articolo in continuo aggiornamento)

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati