Bizzarrini: la rinascita parte da Giugiaro e dalla 5300 GT

Lo storico designer torinese farà parte del progetto

Bizzarrini: la rinascita parte da Giugiaro e dalla 5300 GT

Lo storico marchio Bizzarrini è pronto a rinascere, come avevamo scritto qualche mese fa, ed ora arrivano le prime notizie su questo ritorno. Il Gruppo Pegasus Brands ha annunciato la collaborazione con Giorgetto Giugiaro e la 5300 GT Revival Corsa come primo modello di questo nuovo corso. Con un secondo in arrivo successivamente.

Solo 24 esemplari

Sarà proprio il designer torinese a firmare, con il suo team GFG Style, questa vettura, cioè una sportiva con prestazioni di altissimo livello. Verrà realizzata in soli 24 esemplari, su un telaio in acciaio e un rollbar da gara.

Non ci sono ancora dati ufficiali, ma il motore sarà un V8 da 5300 cc con carburatori Weber 45 DCOE ed una potenza tra 400 e 480 CV, con un peso inferiore ai 1.000 chilogrammi.

Una rinascita nel nome di Aston Martin

La rinascita di Bizzarrini è guidata da un team di imprenditori esperti ed appassionati, come rivelato da Automotive News nei giorni scorsi. Si tratta di Ulrich Bez, Christopher Shepperd, Janette Green e Rezam Alroumi, praticamente lo stesso gruppo che ha guidato Aston Martin dalla gestione Ford alla nuova proprietà.

Dunque, una cordata con imprenditori già profondi conoscitori del tema e con la ferma volontà di far tornare a splendere il marchio rosso con l’aquila. L’obiettivo è quello di realizzare automobili sportive, sia inedite che riproponendo dei modelli storici in chiave moderna. La Bizzarrini entrerà a far parte del Pegasus Group di Rezam Alroumi e sarà proprio la rete di concessionari di questo gruppo a distribuire le vetture, già presenti a Londra, Ginevra ed in tutto il Medio Oriente. Per colpire così i mercati principali e più interessati alle supercar.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati