Gran Turismo 7: ritorno alle origini per il nuovo titolo per PS5 [FOTO e VIDEO]

Lista auto, circuiti, gameplay, grafica e data di uscita

Gran Turismo 7, il nuovo capitolo della famosa saga creata da Kazunori Yamauchi, sarà senza alcun dubbio uno dei cavalli di battaglia della nuova console Playstation 5 di Sony.

Nei giorni scorsi, il produttore Kazunori Yamauchi, ha svelato un interessante anticipazione, annunciando che Gran Turismo 7 tornerà un po’ alla origini del gioco richiamando quell’esperienza che a fine anni ’90 ha fatto giocare, sognare e divertire i millienial, una generazione che oggi ha tra i 25 e i 40 anni.

Si riprende la filosofia dei primi quattro capitoli

Yamauchi spiega che gli ultimi capitoli del gioco, a partire da Gran Turismo Sport (2017), sono un po’ troppo incentrati sulle competizioni, con le principali attenzioni che si sono concentrare sul rendere il gioco sempre più realistico. Per questo motivo, Gran Turismo 7 rispolvererà l’esperienza videoludica, riprendendone la filosofia, dei primi quattro capitoli della saga. Mentre gli sviluppatori promettono che il nuovo titolo della saga sarà una combinazione di “passato, presente e futuro di Gran Turismo”, c’è da aspettarsi che il gioco offra la possibilità di fare molte più gare e guidare molte più auto, comprese le vetture d’epoca, di quanto non permettessero i capitoli più recenti. 

Aspettando la data d’uscita 

La console non ha ancora una data di uscita ufficiale e, di conseguenza, nemmeno il gioco stesso. Attraverso i due trailer rilasciati dalla software house Polyphony Digital abbiamo potuto avere un assaggio della grafica e delle modalità di gioco che saranno presenti, oltre che un elenco provvisorio delle auto disponibili. Vediamo insieme cosa abbiamo scoperto fino ad oggi.

Auto, circuiti e modalità di gioco di Gran Turismo 7

Cominciamo parlando delle auto disponibili per il giocatore. Quella protagonista del trailer di gameplay è una speciale Mazda RX-Vision GT3 Concept, solo il primo degli elementi che verranno inseriti nel gioco per celebrare il centenario della casa di Hiroshima. Di seguito, invece, trovate un elenco delle auto che si vedono, anche se solo per pochi fotogrammi, nel trailer emozionale:

• Acura NSX
• Acura NSX GT3
• Aston Martin DB11
• Aston Martin DBR9
• BAC Mono
• Chevrolet C2 Corvette
• Chevrolet C3 Corvette
• Chevrolet C7 R
• Dodge Viper/GTS
• Dodge Viper GT3
• Ford GT40
• Ford GT
• Jaguar E-Type
• Lamborghini Murcielago
• Lamborghini Diablo
• Porsche 917
• Porsche Carrera GT
• Porsche 996 GT1
• Subaru WRX GT3
• Toyota Supra GT3

Per quanto riguarda le piste, l’unica che si vede con chiarezza è lo storico circuito di Trial Mountain, uno degli impianti fittizi storici della serie, che fa il suo ritorno dopo non essere stato incluso in Gran Turismo Sport (l’unico capitolo uscito su Playstation 4). Per la prima volta viene svelata la sua posizione geografica, ovvero le montagne della Sierra Nevada negli Stati Uniti, e anche la sua mappa è stata modificata, arrivando ad una lunghezza record di 3,38 miglia (circa 5,43 km, mentre la vecchia mappa era lunga 2,47 miglia, ovvero circa 3,98 km). Un allungamento dovuto probabilmente alla volontà di rendere più impegnativo il circuito, in passato considerato come uno dei più semplici da memorizzare (per quanto la sua già notevole lunghezza lo rendeva egualmente una sfida).

Passando alle modalità di gioco, Gran Turismo 7 ha fatto come filosofia un passo indietro rispetto a Gran Turismo Sport, che sotto molti aspetti rappresentava un capitolo a sé stante rispetto al resto della serie. Torna il menù in stile mappa che già altre volte avevamo visto, con il ritorno rispetto a GT Sport degli Eventi Speciali, i Campionati, la Scuola Guida, i negozi delle case di tuning, i concessionari di auto usate e GT Auto. Rimane comunque a disposizione anche la modalità GT Sport, che ripropone le gare online del capitolo per PS4. Chi proviene dal settimo capitolo della saga (GT7, nonostante il numero, è l’ottavo) riconscerà anche la grafica HUD del pilota, che è stata replicata perfettamente identica sul nuovo gioco.

Grafica superlativa e real-time ray tracing

Dal punto di vista grafico, il gameplay trailer offre un assaggio delle incredibili potenzialità della Playstation di quinta generazione. Stiamo parlando di scenari ed effetti quasi fotorealistici, con i materiali riprodotti fin nei primi dettagli. È possibile riconoscere l’Alcantara dal suo aspetto illuminato dalla luce. Proprio quest’ultimo aspetto promette di essere uno dei più importanti dal punto di vista grafico, grazie all’innovativa tecnologia di ray tracing in tempo reale. Si tratta di effetti in computer grafica in grado di simulare perfettamente i raggi di luce ambientale all’interno dell’abitacolo, sulla carrozzeria esterna e in generale sull’ambiente di gioco. Si tratta di un aspetto importante anche per il gioco, in quanto dovrebbe fare il suo esordio anche il meteo variabile durante la gara. Garantita anche la fluidità: il gioco girerà con un framerate di 60 fps, che dovrebbe colpire l’occhio dei videogiocatori su un qualsiasi episodio Full HD.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati