Stellantis, Tavares: “Chrysler è fondamentale per il gruppo, Peugeot negli USA non è una priorità”

Trovare un nuovo nome a capo di Chrysler e aumentare le quote di mercato negli USA, questi gli obiettivi

Stellantis, Tavares: “Chrysler è fondamentale per il gruppo, Peugeot negli USA non è una priorità”

Cosi, oltre Fiat e Peugeot, “Chrysler rappresenta uno dei pilastri di Stellantis” si pronuncia Carlos Tavares, amministratore delegato del gruppo nato dalla fusione di FCA e PSA. In questo modo l’AD di Stellantis ha rassicurato ai microfoni statunitensi tutti gli addetti ai lavori e i dipendenti del brand americano preoccupati dopo la creazione del quarto gruppo automobilistico al mondo. 

Si organizza la rinascita di Chrysler 

Dopo Alfa Romeo e Lancia, lo stesso destino toccherebbe anche a Chrysler, l’ennesimo brand da dover “risollevare” all’interno del portafoglio di Stellantis. Un compito non di certo facile quello del gruppo italo-americano-francese che si trova a dover consolidare la posizione di mercato di alcuni marchi e ricostruirne altri, programmando anche l’evoluzione futura. Il problema principale ad oggi è trovare un nuovo nome da porre al vertice di Chrysler, temporaneamente affidata a Tim Kuniskis, capo della Dodge. 

Il manager portoghese ha fatto sapere come secondo lui questa assenza potrebbe diventare invece un’opportunità, temporeggiando e cercando di capire meglio quale potrà diventare il cardine di Chrysler. Come lo è stata in passato la tecnologia, oggi potrebbe risorgere puntando proprio sull’innovazione, sulle tecnologie del futuro e sull’elettrificazione. “Sono certo di voler dare un nuovo futuro a Chrysler e non far svanire nel nulla la sua tradizione, da grande marchio Americano” si pronuncia Tavares ai microfoni. Resta da capire cosa e come vorrà muoversi Stellantis, ma per questo aspettiamo un futuro programma più dettagliato sulle strategie che intende attuare. 

“Peugeot negli USA? Non è una priorità”

Nella seconda parte del discorso Tavares ha risposto ad alcune domande riguardo ad un ritorno di Peugeot nel paese a stelle e strisce, dopo l’annuncio fatto nel 2016 e successivamente messo in stand-by. “Per ora non è una priorità” ha risposto l’AD di Stellantis facendo capire come per il momento sia più importante valorizzare i brand già esistenti, consolidandoli nei propri mercati. In poche parole il gruppo intende aumentare le quote di mercato di Jeep, Dodge e Chrysler prima di pianificare l’approdo di Peugeot nel paese. 

 

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati