Fiat 147: proposta di design in salsa francese [RENDER]

Potrà mai essere cosi una futura 147? Ai posteri l'ardua sentenza.

Fiat 147: proposta di design in salsa francese [RENDER]

Le Fiat sono tra le vetture più amate dagli italiani e, di conseguenza, continuano a vendere molto bene sul mercato Automotive del Bel Paese (e non). Forse è per questo che in Fiat non vogliono proprio saperne di dare un bel colpo di spugna ai progetti che hanno dato vita alla Panda, alla 500 e alla Tipo per poi prodigarsi nel ricostruire le vetture con diverse caratteristiche estetiche e di design, preferendo intervenire con discrete modifiche in punta di matita e leggeri restyling.

In quel di Torino non girano neppure render ufficiosi su nuove vetture (se escludiamo la Centoventi) tra gli uffici dei designer. Cosi a immaginare una nuova Fiat 147  dal sapore “120” ci ha pensato KDesign AG che si è immaginato la piccola citycar con linee e forme ancora squadrate e nette come la sua antenata, però con un approccio più moderno e più orientato ai giorni nostri, palesemente ispirato alla Renault R5 presentata qualche tempo fa dalla Losanga. La Fiat 147 era la versione brasiliana della Fiat 127, prodotta nello stabilimento Fiat di Betim dal 1976 al 1986 che ora, nella mente di KDesign, porta in dote le forme della compatta Centoventi, prendendo qualcosa anche dalla nuova Fiat 500, con i fari e le luci diurne a LED più circolari. Il frontale è arrotondato ed enfatizza la presenza scenica su strada. Presenti i passaruota allargati e i cerchi “pieni” e aerodinamici, questo ci fa immaginare che la nuova Fiat 147 potrebbe essere un’auto elettrica, visto che i cerchi di questa tipologia possono ridurre la resistenza di circa il 5% rispetto a un’auto equivalente con motore endotermico. Continuando la nostra recensione visiva notiamo il lato che rientra nella parte inferiore con una bella minigonna pronunciata mentre il cristallo più sopra ha grandi dimensioni. La coda non scende sinuosamente ma cade netta subito dopo lo spoiler. Il “lato B” è caratterizzato dall’ampia luce di stop a sviluppo orizzontale, dalle luci “old stile” Fiat e da un generoso paraurti nero plasticoso. Insomma, il davanti guarda al futuro, il posteriore si ricorda del passato.

Potrà mai essere cosi una futura 147? Ai posteri l’ardua sentenza.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati