Mercedes-AMG C63 2021: la wagon per la prima volta su strada [FOTO SPIA]

Potrebbe dire addio al motore V8 biturbo

La nuova Mercedes Classe C è stata svelata nei giorni scorsi ed ora arriverà anche la versione più sportiva, targata AMG. Dopo le foto spia della berlina pubblicate lo scorso ottobre, ora i nostri fotografi hanno catturato per la prima volta la versione wagon: è la Mercedes-AMG C63, sottoposta nei test invernali nel freddo della Scandinavia. Dovrebbe arrivare nei prossimi mesi, forse a cavallo dell’estate.

Le caratteristiche e le novità

Sotto il camouflage, ancora piuttosto pesante, sembra nascondersi un rinnovamento abbastanza limitato del design della vettura, con novità che potrebbero concentrarsi sui paraurti e sugli elementi sportivi AMG, con la griglia Panamericana sul frontale a distinguere la C63 dalle versioni standard della Classe C. Il resto dell’auto non appare molto diversa rispetto al modello attuale.

Motore: addio al V8 biturbo?

Degli aggiornamenti più significativi potrebbero invece riguardare gli aspetti tecnici e meccanici dell’auto. La nuova Mercedes-AMG C63 potrebbe infatti perdere il badge biturbo, questo perché secondo alcune indiscrezioni sotto il cofano potrebbe più non esserci il motore V8 biturbo 4.0 litri, a favore magari di un elettrificato powetrain ibrido con una potenza complessiva di circa 500 CV.

Tuttavia, il ruggente propulsore V8 biturbo fa parte del DNA della C63 ed è difficile prevedere come i clienti potrebbero reagire ad un rinnovamento della motorizzazione come quello paventato dai rumors. In ogni caso, che il futuro della Mercedes-AMG C63 sia contraddistinto da un quattro cilindri ibrido o dal tradizionale V8 biturbo, la sportiva tedesca non perderà la sua veste estetica sintesi di carattere, grinta ed eleganza.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati