Maserati Levante Trofeo e Romelu Lukaku: binomio di potenza, velocità e determinazione [VIDEO]

L'attaccante dell'Inter si diverte col SUV del Tridente da 580 CV

Maserati Levante Trofeo e Romelu Lukaku: binomio di potenza, velocità e determinazione [VIDEO]

La potenza e lo scatto in velocità sono qualità in comune tra Maserati e Romelu Lukaku. Non a caso il Tridente ha scelto il bomber dell’Inter come brand ambassador, condividendone la passione, la determinazione e l’attitudine nel perseguire i propri obiettivi e accelerare verso la meta.

Lukaku-Levante Trofeo: coppia potente e veloce

Se nell’accelerazione fulminea su un campo da calcio Lukaku si affida al “motore” delle sue gambe, mosse da talento e prepotenza fisica, quando l’attaccante belga è chiamato a scattare in strada al volante ad affiancarlo c’è la Maserati Levante Trofeo. Un’accoppiata, quella composta da Lukaku e la Maserati Levanti Trofeo, che ha in comune molte più cose di quelle che si possano pensare e che ci vengono raccontate dal video qui sopra diffuso dalla Casa del Tridente sui suoi canali social. 

SUV da 580 CV che sfreccia fino a 300 km/h

A far divertire alla guida Romelu Lukaku è la versione più sportiva e potente del SUV Levante della Casa modenese. La Maserati Levante Trofeo, caratterizzata esternamente da forme atletiche e muscolose, abbina un abitacolo dove si fondono sportività ed eleganza. Ad assicurare prestazioni di primissimo livello al SUV top di gamma del Tridente è il potente motore V8 da 3.8 litri che eroga ben 580 CV che consente all’auto di aggredire la strada con grande ferocia, forte anche del sistema di trazione integrale Q4. Performance che, con un sprint 0-100 km/h in 4,1 secondi e una velocità massima di 300 km/h, sono all’altezza della voglia di dinamismo strabordante di Lukaku. 

 

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati